Il Cesena esce tra i fischi, al Manuzzi i tre punti sono del Carpi

Il Cavalluccio ci prova fino all'ultimo contro la corazzata Carpi, ma a condannarlo è un gol di Biasci nel primo tempo

Foto Dalmo

Il Cesena esce tra i fischi della Curva Mare. Si può iniziare dalla fine per descrivere Cesena-Carpi, anche se i bianconeri ci hanno provato fino alla fine a raddrizzare il match. A condannare gli uomini di Modesto un gol di Biasci al 41esimo del primo tempo. Una sconfitta di misura, che inizia a complicare la classifica, anche se maturata contro una delle squadre più forti del girone.

Modesto affronta la corazzata Carpi, terza in classifica, lanciando il nuovo acquisto De Santis al centro della difesa. L'altro rinforzo Ardizzone è in panchina, davanti spazio al tridente Zecca, Butic, Zerbin. Il Carpi arriva dalla sconfitta del Romeo Menti contro il Vicenza, assenti gli squalificati Jelenic e Maurizi.

Modesto a fine gara: "Siamo incazzati"

La cronaca

Al nono Zampano trova Zerbin con un bel cross dalla destra. Il numero 24 non trova la porta dal vertice dell'area piccola. Al 13esimo Carpi pericoloso, potente conclusione di Biasci: Marson si salva in corner. Al 23esimo occasione per i bianconeri, cross di Valeri dalla sinistra, Nobile smanaccia la palla che finisce sui piedi di Capellini, assist per Rosaia che non inquadra la porta. Al 31esimo diagonale pericoloso di Biasci col pallone che si spegne fuori, alla destra della porta difesa da Marson. Al 38esimo la palla buona capita a Zerbin, servito da Valeri, ma il trequartista conclude alto sopra la traversa. Al 41esimo cala il gelo sul Manuzzi, Biasci fulmina Marson con un destro praticamente imprendibile, dopo aver dribblato De Santis. Esultano in Curva Ferrovia i circa 30 tifosi arrivati da Carpi. Al 45esimo, sugli sviluppi di un corner, la palla arriva a Butic, che spara addosso al portiere del Carpi. Si va al riposo con gli emiliani in vantaggio, nell'intervallo meritato tributo a Davide Biondini che diventa "Leggenda Bianconera".  

Si riparte con Borello al posto di Zecca, Modesto prova così a dare la scossa. Al settimo Zerbin viene steso a centrocampo da Sabotic che rimedia il giallo. Subito dopo lampo proprio di Zerbin, tiro da fuori area, Nobile vola per levare la palla dall'incrocio dei pali. Al decimo Cavalluccio a trazione anteriore, esce Capellini ed entra Russini, con Zerbin che arretra il suo raggio d'azione. Al 20esimo della ripresa ancora Nobile si salva sul diagonale insidioso di Russini. Incessante il supporto della Curva Mare, mentre in campo si vede anche Ardizzone. Al 27esimo ancora il portiere del Carpi respinge con i pugni il cross di Zerbin, poi la palla sbatte contro Butic ed esce di poco. A tre minuti dalla fine ci prova Borello dalla distanza, il solito Nobile alza sopra la traversa. "Onorate questi colori" e "Meritiamo di più" canta la Curva Mare durante gli ultimi disperati tentativi del Cavalluccio, che non riesce a raddrizzare la partita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

Torna su
CesenaToday è in caricamento