← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

"Ex mulino, ex centrale elettrica, ex...", la segnalazione di un lettore

Redazione

Via Mulini · Cervese Nord

Da qualche giorno ho notato che nel vecchio mulino (da cui anche il nome della Via dei Molini) ha un nuovo ornamento. E' triste vedere un edificio pubblico in disuso alla merce dei vandali, quando invece potrebbe essere riportato nuova vita per la collettività. Sarebbe interessante farci un museo sulla "Compagnia dei Molini" decretata a seguito di una vicenda giudiziaria come la più antica S.p.A. del mondo occidentale risalendo al sua costituzione se non erro alla metà del 1400!!!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Ci sono tante persone, ladruncoli, spacciatori, vandali, etc... che si potrebbero mettere ai lavori sociali ovviamente gratis (già che sono un costo per la comunità anche in prigione). Dalla prigione escono peggiori di prima. In questo modo potrebbero invece imparare un mestiere sul posto, creando un "cantiere" di lavori di recupero sia a livello sociale che edilizio - anche se lì, per come è ridotto, occorrono mani esperte. Io lo dico da una vita: fate lavorare quei ragazzi, prendetelo pure come "lavori forzati": a mio avviso ci guadagnamo tutti. Poi che se ne faccia un museo o un ristorante.. potrebbe essere motivo per un bel contest! Why not !!

  • Quell' edificio appartiene all' ENEL. Di li passava un canale che era la prosecuzione del canale della centrale idrolettrica di via Roversano. Su di esso c'erano due ponticelli: uno all'incirca dove c'è l'incrocio con semaforo con via Curiel, che allora non c'era; ed uno un po' più avanti per accedere al Macello. Il canale scorreva lungo via Mulini parallelamente al Cesuola, in quel punto ormai ridotto ad una fogna a cielo aperto, che era dall' altra parte della strada. Poi sfociavano vicini nel fiume Savio.

  • Navigando qua e la per il web, ho scoperto che in Puglia si fa una campagna a favore della rivalutazione di antichi mestieri. Alcune amministrazioni del ravennate collaborano con organizzazioni senza scopo di lucro per insegnare mestieri come il falegname , fabbro ed altro, ed anche l'arte del fai da te, arte che potrebbe risultare utile per eseguire quei piccoli lavoretti in casa che ne allungano la vita e che invece oggi vengono tralasciati a causa di difficoltà economiche. Questo potrebbe essere lo scopo e l'occasione di un'utilizzo concreto e poco oneroso. Io coglierei al volo l'occasione di poter offrire la mia esperienza volontaria per aiutare la cittadinanza in tale senso

  • Uno stato efficiente garantirebbe sanità, istruzione, servizi gratis e soprattutto efficienti Inoltre dovrebbe avere premura per il territorio ricco di storia e cultura che ci rende unici al mondo....e invece? ZERO di tutto ciò....

  • questa sarebbe una delle ultime occasioni x ricordare la trasformazione della catena alimentare !!!

  • Via Mulini è il luogo dei miei giochi da bambino. Anche a me, quando passo di lì, fa molta tristezza vedere quella costruzione così mal ridotta. Non credo però sia un edificio pubblico; mi sembra di ricordare che appartiene all' ENEL

  • E sì, l'ennesimo e inutile museo che non visita nessuno, come no... proprio quello che ci serve

  • Se non si trovano i fondi per far partire opere pubbliche non resta altro che cedere ai privati a prezzi stracciati con la sola garanzia che vengano svolti i lavori di recupero.

Segnalazioni popolari

Torna su
CesenaToday è in caricamento