Eseguito al Bufalini un delicato intervento di chirurgia endoscopica

E' quanto stato effettuato venerdì nel reparto di Endoscopia digestiva dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena

Nella foto il dottor Mauro Giovanardi, il dottor Carlo Fabbri, il prof. Alessandro Repici e il dottor Omero Triossi

Un delicato intervento di chirurgia endoscopica di resezione di una voluminosa lesione del retto ad un giovane paziente. E' quanto stato effettuato venerdì nel reparto di Endoscopia digestiva dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena. L'operazione stata eseguita dal professor Alessandro Repici, dell'Università Humanitas di Milano, uno dei massimi esperti internazionali in questa tecnica particolare, in collaborazione con lo staff dell'endoscopia digestiva cesenate e i tre primari delle Unità Operative di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Forlì-Cesena, Carlo Fabbri, di Ravenna, Omero Triossi, e di Rimini, Mauro Giovanardi.

"L'Ausl della Romagna offre a tutti i suoi cittadini lo screening per il tumore del colon retto di età compresa dai 50 ai 69 anni e aderire alla campagna rappresenta un grande vantaggio perchè si possono individuare lesioni chiamate "polipi", che sono i precursori del tumore ed essere bonificati in corso di procedura o diagnosticare tumori allo stato iniziale - spiega Fabbri -. Peraltro oggi,  grazie alla esperienza dei professionisti presenti in azienda e all'implementazione tecnologica , si possono eseguire in endoscopia digestiva molti interventi chirurgici mininvasivi. La  tecnica di resezione delle lesioni, utilizzata nell'intervento in oggetto, si chiama Dissezione Sottomucosa (ESD) ed è stata messa a punto da Centri con sede in Giappone".

"In Romagna - prosegue Fabbri - sono presenti tre Unità complesse di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva, che stanno lavorando in modo integrato per creare un percorso comune di cura per pazienti affetti da neoplasie iniziali dello stomaco, del colon e del retto. Il delicato intervento eseguito venerdì è frutto di questa collaborazione ed ha rappresentato un importante appuntamento formativo per il personale medico e infermieristico dell'azienda della Romagna".

Erano presenti in sala anche il dottor Vanni Agnoletti, direttore dell'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione di Cesena, che con i suoi collaboratori ha gestito la sedazione del paziente, Luca Ansaloni, direttore dell'Unità Operativa di Chirurgia Generale e d’Urgenza di Cesena e Giorgio Ercolani, direttore dell'Unità operativa di Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate all'ospedale Pierantoni-Morgagni di Forlì .

Potrebbe interessarti

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • Aperitivi all'aperto a Cesena: ecco la top 5

  • Sagre di Romagna a giugno: gli appuntamenti più gustosi tra Cesena, Forlì e Ravenna

  • Controllo caldaie, le informazioni su pulizia e controlli fumi

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, Enzo Lattuca trionfa a Cesena con il 55,74%. Giovannini si conferma sindaco di Savignano

  • Travolta sulle strisce mentre porta a spasso il cagnolino: inutile la corsa al Bufalini

  • Cesena non cambia, notte di festa per Lattuca: "Una città che guarda al futuro e non al passato"

  • Dopo lo schianto contro una macchina agricola finisce nel fosso: muore all'ospedale

  • Ex assessore cesenate sceglie il Portogallo per vivere in pensione: "Qui meno tasse e meno stress"

  • Ecco il nuovo consiglio comunale, una maggioranza consistente per il neosindaco Enzo Lattuca

Torna su
CesenaToday è in caricamento