Spendere 30mila euro per tre cani? Cesenatico dice 'no' al canile di Cesena

Cesenatico sarebbe ora privo del servizio di canile. A sollevare il problema è Matteo Gozzoli, candidato sindaco del centrosinistra

La convenzione tra il Comune di Cesenatico e il canile di Cesena sarebbe lasciata scadere dall’Amministrazione senza rispondere ai solleciti, col risultato che Cesenatico sarebbe ora privo di questo servizio. A sollevare il problema è Matteo Gozzoli, candidato sindaco del centrosinistra, che con un’interrogazione presentata alla Giunta chiede come si intenda far fronte ad un servizio obbligatorio per legge.

Per l’assessore Lina Amormino, che risponde poche ore dopo l'invio della nota di Gozzoli, si è messa in piedi “un’inutile cagnara strumentale in vista della campagna elettorale, oppure ha commesso un atto di leggerezza che non si può giustificare a chi vuole amministrare la città”. “L’amministrazione ha richiesto una proroga di alcuni mesi per la gestione del servizio – spiega Amormino –tempo necessario per valutare soluzioni alternative, più economiche e di certo più funzionali rispetto all’accordo precedente. Il costo a carico del Comune era pari a quasi 30 mila euro all’anno, una cifra davvero onerosa se commisurata al numero di cani attualmente presenti nella struttura”.

“Per la precisione, dati alla mano, il Comune era sottoposta ad una compartecipazione pari a 29.952 mila euro all’anno per la gestione di una struttura che ospita 3 cani, costi obiettivamente sproporzionati rispetto al servizio. Proprio per questo motivo Cesenatico ha deciso di non rinnovare l’accordo di durata quinquennale, pagando le mensilità di gennaio e febbraio ma lavorando nel frattempo per una soluzione alternativa, trovata con il Comune di Cervia”, sempre Amormino.

“I tre cani da Rio Eremo saranno spostati a Cervia, distanza ben più ragionevole rispetto a quella attuale (la convenzione col Canile di Rio Eremo che dista 20.1 km da Cesenatico, prevede un tragitto di 33 minuti , ciò significa che se ad esempio si deve provvedere ad una cane ferito bisogna attendere che gli addetti, peraltro molto efficienti e preparati, percorrano i 33 minuti di strada , recuperino l'animale e ripercorrano 33 minuti di strada per arrivare a destinazione dove fornire le cure e conforto necessari inoltre, i cittadini di Cesenatico, specialmente gli anziani, hanno difficoltà a recarsi così lontano per visitare un canile e candidarsi come adottanti; abbiamo deciso di migliorare il servizio innanzi tutto dal punto di vista logistico e con un costo annuo dimezzato, una cifra decisamente più contenuta rispetto a quella pagata a Cesena”.

La convenzione con Cervia rimarrà in piedi per il tempo necessario per valutare la realizzazione di una nuova struttura sul territorio comunale. “La nostra idea è quella di costruire un canile a Cesenatico dando la possibilità a persone disoccupate e agli amanti degli animali di svolgere un servizio utile al territorio”.

Per Gozzoli, invece, “alla scadenza della convenzione tra il Comune di Cesenatico e il canile comunale di Cesena, struttura che fornisce servizi a tutti e 15 i Comuni del territorio cesenate, Cesenatico oltre a non presentarsi agli incontri non ha ancora né rinnovato la convenzione né risposto ai solleciti degli uffici, a differenza di tutti gli altri Comuni, che hanno invece già stipulato il nuovo accordo”.

L'ASSOCIAZIONE ACPA - Replica al Comune di Cesenatico Dalila Riva, presidente dell'associazione ACPA che gestisce il canile comunale di Cesena: "Nei 30.000 euro sono compresi i servizi di reperibilità 365 giorni all'anno per 24 ore al giorno (servizio di reperibilità diurno e notturno, nei feriali e nei festivi, di tutto lo staff del canile, operatori e direttore sanitario compreso), il servizio di accalappiamento dei cani di proprietà e non, il servizio di cura e assistenza veterinaria della popolazione canina ferita e il servizio di custodia dei cani in struttura, l'accalappiamento e cura della popolazione felina ferita da incidente stradale (Il comune di Cesenatico è secondo per numero di interventi effettuati sui gatti feriti!). Quindi i 30.000 euro non servono solo a mantenere 3 cani presenti in struttura (senza considerare quelli che purtroppo potrebbero entrare perchè abbandonati, quelli recuperati vaganti perchè smarriti o quelli recuperati feriti con le relative spese veterinarie)".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in stazione: è una 13enne la giovane morta sui binari

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Sciagura sui binari, muore una donna. Cancellazioni e treni in ritardo sulla linea Adriatica

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Una lezione sulla nutrizione con la modella "sosia" di Belen Rodriguez

Torna su
CesenaToday è in caricamento