Ospedale Cappelli, il sindaco: "Notizie false da chi aspira ad amministrare il Comune"

"Anche il gruppo consiliare che capeggia, a mio parere, dovrebbe smentire pubblicamente le dichiarazioni"

Anche il Sindaco Monica Rossi prende posizione riguardo La Casa della Salute Cappelli di Mercato Saraceno. "Il consigliere comunale Ombretta Farneti, a nome del gruppo di minoranza Cambia Mercato, ha fatto una cosa gravissima: ha recepito una informazione e senza porsi il minimo dubbio e senza andare alla fonte per verificarne la veridicità, ha elaborato una comunicazione diretta ai media, avvallando la notizia, “certificando” quindi il fatto come veritiero agli occhi dei propri seguaci, o di disattenti cittadini, mettendo la propria firma e la quindi la propria faccia su una notizia assurda: in un ospedale, ove oltre tutto esiste ed è attivo un punto di primo intervento, non esisterebbero defibrillatori". 

"Non credo possibile che a credere a una notizia del genere possa essere stata una persona che più volte ha aspirato ad amministrare un comune, direttamente o indirettamente, e che nelle ultime elezioni regionali era candidata a far parte della dirigenza. Ed è qui il punto: occorre che l’interessata si interroghi e rifletta sulle proprie responsabilità, sul ruolo che ricopre, o che vorrebbe ricoprire, all’interno della comunità: tutti coloro che sono investiti di incarichi pubblici, che godono di visibilità e seguito, hanno il dovere morale di rispettare le più semplici regole della comunicazione: essere prudenti, verificare i dati, valutare l’impatto e gli effetti collaterali che parole mal dette, o fatti non veri possono causare". 

"Questa responsabilità il consigliere Farneti, dopo quanto è accaduto, se la deve prendere: nei confronti dell’azienda Sanitaria, del Comune, della cittadinanza, anche, suggerisco, nei confronti di coloro che la avrebbe preferita all’attuale amministrazione: abbia il coraggio di smentire pubblicamente, ed a mezzo stampa, quanto ha sventagliato qualche giorno fa. Condividere un post sul proprio profilo o lodare, a posteriori, il lavoro del personale del Cappelli, sinceramente, mi sembrano sono stratagemmi per fingere di aver porto le proprie scuse. E anche il gruppo consiliare che capeggia, a mio parere, dovrebbe smentire pubblicamente le dichiarazioni, o prendere le distanze rispetto a quanto riportato, a nome loro, dal capogruppo. Entrando nel merito delle criticità riportate credo che l’AUSL abbia già controbattuto con competenza e precisione a tutte le “criticità” citate, che i miei assessori si siano prodigati nel ribadire, ancora una volta, concetti già espressi, pubblicati, discussi. Più che dimostrare per l’ennesima volta una apertura ad interagire e a coinvolgere la minoranza anche in valutazioni di interventi come questi, non saprei sinceramente cosa altro fare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento