Montagna, taglio Irap per le imprese. Fondo da 10 milioni per incentivi sulla casa alle giovani coppie

Ad oggi le risorse attivate per i territori della montagna attraverso la programmazione regionale avviata nel 2016 sono complessivamente 953,5 milioni di euro

E' stato pesentato nel corso della Conferenza della Montagna, organizzata nel Comune di Alto Reno Terme (Bologna), un importante investimento della Regione Emilia-Romagna per rilanciare il nostro Appennino, da un lato per rafforzare e sviluppare le potenzialità di aree fondamentali per l’Emilia-Romagna dall’altro per evitare fenomeni di abbandono, cercando anzi di chiamare in queste terre giovani coppie e famiglie.

“Due le nuove misure messe in campo dalla Regione - afferma soddisfatta la Consigliera regionale Lia Montalti - per tutti i Comuni montani. Da un lato il taglio dell’Irap fino al 50% per le imprese e gli esercizi commerciali e l’azzeramento per tre anni per quelle nuove e le start up che decidono di avviare l’attività sempre in Appennino, una fiscalità di vantaggio finanziata con 36 milioni di euro e di cui beneficeranno oltre 13mila imprese. Dall’altro la costituzione di un fondo da 10 milioni di euro a favore delle giovani coppie e delle famiglie che vivono in montagna o che decidono di iniziare a farlo, per contributi a fondo perduto destinati all’acquisto o alla ristrutturazione della casa. Un aiuto che potrebbe arrivare al 50% dell’intervento, per un importo massimo di 30mila euro.”

Ad oggi le risorse attivate per i territori della montagna attraverso la programmazione regionale avviata nel 2016 sono complessivamente 953,5 milioni di euro, considerando fondi europei, il Fondo regionale per la montagna e i fondi nazionali. “Molti sono i temi su cui continueremo a lavorare – sottolinea Montalti - strumenti a sostegno dell’occupazione, sviluppo e crescita delle imprese e del lavoro, attrattività e coesione sociale, ed infine sulla prevenzione del dissesto idrogeologico con la difesa attiva del territorio, la sua accessibilità e la valorizzazione delle risorse ambientali e culturali presenti. La montagna è  una nostra priorità – conclude Montalti – e su di essa su vogliamo continuare ad investire, mettendo sempre al centro il confronto con chi in montagna vive e lavora.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento