M5S: "Tagliare l'Imu si può basta eliminare le spese allegre"

Il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle propone 4 emendamenti con l'obiettivo di abbassare del 50% l'Imu sulle attività produttive, abbassare del 30% l'Imu sulla prima casa, finanziare la riqualificazione ambientale della vena mazzarini e tagliare del 50% l'addizionale comunale Irpef

Il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle propone 4 emendamenti con l’obiettivo di abbassare del 50% l’Imu sulle attività produttive, abbassare del 30% l’Imu sulla prima casa, finanziare la riqualificazione ambientale della vena mazzarini e tagliare del 50% l’addizionale comunale Irpef. "Il nostro obiettivo - si legge in una nota - è dare un contributo al bilancio 2013 presentando i seguenti emendamenti al fine di chiedere al Consiglio Comunale modifiche e integrazioni".

Ecco la ricetta del Movimento: "Il taglio del 30% dell’Imu sulla prima casa  che potrebbe essere realizzata grazie al risparmio sui trasferimenti comunali in uscita. La spesa per i Trasferimenti, cioè quella spesa di cui il Comune può farne uso discrezionale, equivale a 2,6 milioni di euro circa. All’interno di questa cifra, oltre a servizi di fondamentale importanza quali l’assistenza sociale e scolastica che a nostro avviso non devono essere toccati, si annidano buona parte delle “spese allegre”. Per questo motivo proporremo di recuperare 400 mila euro da questa voce".

"Le piccole imprese, artigiani e attività commerciali stanno vivendo una crisi senza precedenti. Crediamo di poter dare un segnale a queste categorie abbassando la pressione Imu sulle attività produttive del 50% (in particolare la categoria C). Le risorse potrebbero essere recuperate aumentando l’efficienza della municipalizzata comunale che si occupa di manutenzioni. La Cesenatico servizi Srl risulta avere a disposizione all’ incirca 5 milioni di euro annui per le manutenzioni ordinarie, la stessa cifra che veniva riconosciuta alla Gesturist prima della scissione. Il MoVimento 5 Stelle propone di recuperare 1 milione e 200 mila euro dalla spesa per la Cesenatico servizi, invitando l’Amministrazione ad aumentare l’efficienza della municipalizzata, ricontrattare gli accordi e contratti in essere, senza intaccare il rapporto quantità delle prestazioni rispetto alla qualità dei servizi, anzi, possibilmente migliorandole ulteriormente".

"Proponiamo una riqualificazione ambientale della vena Mazzarini. La cifra di 300 mila euro potrebbe essere recuperata eliminando il finanziamento per 10 isole ecologiche interrate, un’inutile e inefficace progetto di differenziazione dei rifiuti che in altri Comuni non ha portato altro che disagi senza benefici sull’aumento del riciclo. Dal risparmio di 400 mila euro sui contratti di global service legati alla manutenzione degli edifici comunali potremmo tagliare del 50% l’addizionale comunale sull’Irpef, riuscendo in tal modo a risparmiare 200 euro annui a dipendente. Certo non è una cifra che potrà cambiare la vita delle famiglie, ma così facendo vorremmo dare un segnale di solidarietà e vicinanza verso una categoria che da tempo risulta fiscalmente la più tartassata".

Potrebbe interessarti

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Il sapore dell'estate: 5 ristoranti in cui assaporare la cucina di pesce a Cesena

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

  • Home staging: come vendere casa in fretta, con un piccolo investimento

I più letti della settimana

  • Trema la terra: scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Violento scontro con il camion, la coppia salta giù dalla moto prima dell'impatto

  • Il terribile schianto mentre andava al lavoro, spezzata la vita del giovane aiuto cuoco

  • Ennesima sciagura stradale: giovane scooterista perde la vita nello scontro con un furgone

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

Torna su
CesenaToday è in caricamento