Cesarino Soldati: "Sono come Pio II"

Cesarino Soldati, il candidato sindaco per la Destra a Longiano, si prepara al rush finale. E ne ha un po' per tutti, ma soprattutto per i cugini di centro destra capitanati da Zandoli

Cesarino Soldati, il candidato sindaco per la Destra a Longiano, si prepara al rush finale. E ne ha un po' per tutti, ma soprattutto per i cugini di centro destra capitanati da Zandoli. Non risparmia richiami coloriti e storici a Richelieu e Pio II. Parte in quarta con uno slogan: “Mi chiamo Soldati, la pace mi piace ma la guerra mi diverte”.

Come sta vivendo questi ultimi giorni di campagna elettorale?
“Io spero nel buon senso dell'elettorato che vuole cambiare qualcosa. Non è mia intenzione cambiare la testa alla gente, possono sciegliere il cambiamento o votare per chi dietro le spalle ha dei partiti, vedi il caso di Zandoli. Sarà come Luigi XIII manovrato dal cardinale Richelieu. Povero Zandoli, un bravo ragazzo, ma se vincesse sarà più difficile che fare gol in serie A; dietro di lui ci sono elementi come Luciano Maroni che non si vergogna ancora di far politica. E' lui il Cardinale. La Destra non è implicata in nessuno scandalo, conta poco e non ha le mani in nessun portafoglio mentre gli altri partiti hanno scheletri negli armadi, mi riferisco a Pdl e Lega. Se vinco io non mi manovrerà nessuno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sua candidatura ha fatto discutere anche perchè si dice che abbiate ricevuto delle firme dal Pd...
"Pasini (il candidato sindaco di Aria Fresca, ndr) è una persona squisita, ma qui ha preso una cantonata. Sono stati loro a comunciare le polemiche. Le autentiche delle firme nella situazione del comune di Longiano poteva farle anche un consigliere provinciale. Ho raccolto le firme con l'architetto Bisulli che le ha autenticate e poi il buon Pasini ha strumentalizzato la cosa. Le firme le ho raccolte io insieme a Bisulli che era del Pd. Se poi Bisulli lo ha fatto perchè sono una spina nel centro destra sono c**** loro".

La prima cosa che farebbe se diventasse sindaco?
"Cercare casa in centro a Longiano possibilmente con vista sul comune per potere avere tutto sotto controllo perché avendo lntenzione di far pagare poca i.m.u., azzerandola se si potrà, per la prima casa sarà necessario eliminare gli sprechi. Sotto casa metterò una cassetta postale dove i cittadini potranno mettere le loro richieste e suggerimenti".

Si avverte un po' di frizione con il centro destra o sbaglio?
"Se Zandoli fosse in una coalizione sicura di ottenere il 60% potrebbe anche fregarsene dei voti di Soldati. Io come voti vado da 0 a "si vedrà". Io sono come Pio II che, alla sua veneranda età rispose a chi gli augurava 100 compleanni, "Perchè mettere limiti alla divina provvidenza?" Zandoli è un ingenuo perchè doveva cercarmi lui per stare insieme e non farmi vivo io e poi sentirmi dire da Maroni (di Longiano per Bene, ndr) che vuole dei giovani in lista. Poi se perde di uno scarto piccolo avranno da rodersi. Sono combattivo e dico sempre: "Mi chiamo Soldati, la pace mi piace ma la guerra mi diverte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento