Raffiche di vento caldo e piogge intense sul crinale: scatta l'allerta meteo "gialla"

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta gialla per "temporali" per l'entroterra e per "vento" che riguarderà anche la pianura

Lunedì soleggiato e mite per effetto dei venti dai quadranti meridionali. Ma la giornata di martedì si annuncia all'insegna del maltempo. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta gialla per "temporali" per l'entroterra e per "vento" che riguarderà anche la pianura. Il sistema perturbato, viene spiegato nell'avviso, "determinerà precipitazioni sul crinale appenninico che potranno assumere carattere di rovescio o temporale localmente intensi e persistenti". In pianura sono attese piogge sparse ed intermittenti. Per effetto della ventilazione da sud, le temperature sono attese in aumento, con le minime tra 14 e 16 e le massime tra 18 e 21 gradi.

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).

Anche mercoledì si annuncia a tratti instabile, con precipitazioni sparse intermittenti, più intense e persistenti sulle aree di crinale. Le temperature sono attese in diminuzione sia nei valori minimi che massimi, oscillanti intorno ai 15°C. I venti continueranno a soffiare dai quadranti meridionali, con possibili rinforzi sul crinale. Dopo un giovedì senza precipitazioni, l'ingresso di una saccatura da ovest verso il bacino del Mediterraneo favorirà un incremento della nuvolosità e precipitazioni, in progressiva intensificazione nella giornata di venerdì.

"Sembra poi probabile che, dopo una temporanea pausa interciclonica tra sabato e domenica, si assista a un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche per l'approssimarsi un nuovo sistema depressionario - annuncia l'Arpae -. Le temperature sono previste inizialmente in diminuzione per flussi di aria più fredda da nord, poi stazionarie su valori non troppo distanti dalla norma climatologica. Visto il calo delle temperature non si esclude un ritorno della neve sulle cime più alte dell'Appennino nel corso della giornata di venerdì".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Scomparsa nel nulla nel 2000, pena confermata in Appello: 20 anni all'ex marito

  • Rapina in un supermercato di Cesena: armato di un cutter obbliga la cassiera a consegnare l'incasso

Torna su
CesenaToday è in caricamento