Bagno di Romagna, via i lampioni obsoleti: si rinnova il sistema di illuminazione

Gli interventi di sostituzione nei piccoli borghi sono già partiti e si sta intervenendo sulle linee della Casellina per scendere verso San Piero

Al via nel comune di Bagno di Romagna il programma di efficientamento della pubblica illuminazione, ricercato e predisposto dall’assessore alle Politiche Energetiche Simone Gabrielli e dall’Ufficio Lavori Pubblici del Comune, che in questi mesi sono stati impegnati nel lavoro di analisi e monitoraggio degli impianti esistenti. “Il sistema di illuminazione pubblica, tranne alcune linee sostituite negli ultimi anni, è costituito in larga parte da linee e corpi illuminanti obsoleti ed alto consumo di energia. D’altra parte – commenta l’assessore Gabrielli – il tema dell’impatto ambientale e delle politiche energetiche, anche alla luce degli indirizzi generali che stanno emergendo in modo sempre più evidente, rappresenta un obiettivo che vogliamo cercare di impostare e realizzare”. 

“In questo senso, abbiamo ritenuto che uno degli interventi più urgenti debba riguardare il sistema di illuminazione comunale, il cui efficientamento è necessario sia per perseguire gli obiettivi di un minor impatto ambientale in un Comune in cui l’ambiente è un vero patrimonio, che per centrare risparmi di spesa laddove esistono concreti margini di miglioramento - prosegue Gabrielli -. L’obiettivo del programma che abbiamo predisposto è quello di arrivare, con azioni progressive, ad ottenere un sistema a basso consumo di energia attraverso una revisione delle linee e la sostituzione dei corpi illuminanti. Ora siamo pronti ad avviare le prime fasi di intervento, dopo aver terminato una fase di verifica e monitoraggio, che ci ha fornito una mappatura completa degli impianti esistenti e ci ha consentito di verificare gli effettivi risparmi ottenibili”.

“Insieme all’Ufficio Lavori Pubblici del Comune abbiamo così individuato le modalità di intervento ed abbiamo valutato che la soluzione migliore sia quella di procedere, da una parte, con interventi di sostituzione in house di tutti i corpi illuminanti nei piccoli borghi e, dall’altra, di aprire un bando per l'affidamento ad una società esterna che opererà le sostituzioni dei corpi illuminanti delle linee dei centri urbani di San Piero e Bagno”, precisa l’assessore alle Politiche Energetiche. Gli interventi di sostituzione nei piccoli borghi sono già partiti e si sta intervenendo sulle linee della Casellina per scendere verso San Piero, mentre sono attualmente in fase di valutazione le modalità di affidamento del servizio per costruire il bando di gara per i centri urbani di San Piero e Bagno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Quella di adottare un sistema misto di intervento è stata ritenuta la soluzione migliore per procedere, anche alla luce delle esperienze dei Comuni limitrofi, che abbiamo studiato e valutato insieme agli Uffici comunali. Questa modalità, infatti, è ritenuta quella che garantisce il migliore equilibrio tra i risparmi ottenibili ed il controllo del servizio - conclude -. Possiamo affermare che il programma è stato avviato e procederà in modo progressivo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati in base alla capacità di spesa, che contiamo di implementare anche grazie ai risparmi che via via sarà possibile ricavare dai primi interventi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento