Condominio super ecologico: il cantiere Fiorita Passive House si apre alla città

L’edificio, a firma dell’architetto Stefano Piraccini, è Progetto Pilota del “Protocollo d’intesa in materia di Rigenerazione urbana”, promosso da Cna Forlì-Cesena e sottoscritto da tutti i comuni della Provincia di Forlì-Cesena

Proseguono alacremente i lavori nel cantiere della Fiorita Passive House, inaugurato il 4 giugno scorso, in via L. Ariosto 248 a Cesena.  Si tratta della prima multi residenza in Italia costruita in legno e certificata in base al protocollo “Passive House” (Zephir): il più alto riferimento internazionale per l’architettura sostenibile a consumo zero. L’edificio, a firma dell’architetto Stefano Piraccini, è Progetto Pilota del “Protocollo d’intesa in materia di Rigenerazione urbana”, promosso da Cna Forlì-Cesena e sottoscritto da tutti i comuni della Provincia di Forlì-Cesena.

Un riconoscimento importante che va oltre la rilevanza estetica dell’opera, ma ne qualifica gli aspetti legati all’efficienza energetica ed il comfort, consapevole che la rigenerazione urbana sostenibile è un percorso necessario per garantire la qualità della vita delle persone e delle città. Il progetto anticipa all’oggi gli obiettivi della Direttiva 31 della Comunità Europea che impongono a partire dal 2018 per gli edifici pubblici, dal 2020 per quelli privati, la costruzioni di edifici a consumo energetico prossimo allo zero. A quattro mesi dall’avvio dei lavori, in una fase in cui sono ben visibili i processi costruttivi innovativi in base ai quali l’edificio sta sorgendo, sono stati organizzati 3 momenti di incontro con la città, rivolti a varie tipologie di interlocutori.

Il primo incontro è previsto giovedì, ed è riservato al Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna che ha manifestato il suo interesse richiedendo una visita rivolta a docenti e studenti. Il sopralluogo sarà anticipato da una lezione dell’architetto Stefano Piraccini all’Università per illustrare gli elevati contenuti scientifici del progetto.  Il secondo incontro è in programma il 31 ottobre, data in cui si svolgerà una visita in cantiere rivolta a tutte le persone interessate a queste innovative tecnologie costruttive, ma anche all’affitto o all’acquisto di questa tipologia di appartamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, il 14 novembre, la Fiorita Passive House aderisce al “Passive House Day – Visita in Cantiere”: un evento internazionale che ha l’obiettivo di aprire le porte degli edifici certificati Passive House in tutto il mondo. È una giornata la cui partecipazione è aperta a tutti i cittadini interessati a conoscere il progetto e le nuove tecniche di costruzione sostenibile in esso attuate. Per l’occasione gli interni dell’edificio saranno allestiti con tavole di progetto e video multimediali mentre gli architetti dello Studio Piraccini saranno a disposizione per le visite guidate negli orari 10:00-13:00 / 15:00-16:30, per le quali è consigliabile la prenotazione chiamando al 338 2065871, oppure inviando una mail a info@fioritapassivehouse.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • Milleproroghe per turismo e commercio: gli slittamenti previsti dal provvedimento regionale

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

Torna su
CesenaToday è in caricamento