Dal riscaldamento globale al femminismo, così Noa canta Bach a Cesenatico

Un progetto musicale prodotto da Quincy Jones: 12 brani di Johann Sebastian Bach per i quali Noa ha scritto i testi in inglese ed ebraico

Torna la grande musica live in regione con la diciannovesima edizione di Emilia Romagna Festival. Un totale di 41 appuntamenti, dal 6 luglio al 7 settembre, dislocati tra le meraviglie architettoniche e paesaggistiche della regione.

“Smash the tube – enjoy the music!” è il titolo che caratterizza questa nuova stagione fatta di grandi Maestri, multimedialità e nuove interpretazioni: un invito metaforico a rompere gli schermi, a frantumare i social e la TV, per scoprire tutto il variegato mondo della Musica al di fuori dei servizi di streaming. Ma anche uno slogan fortemente legato al significato della musica come linguaggio universale e come strumento di aggregazione e di condivisione delle emozioni.

La ricca programmazione, sotto la rinnovata direzione artistica del maestro Massimo Mercelli, proporrà diversi percorsi tematici tra classica, jazz e world music, volti a favorire e diffondere la conoscenza musicale a tutti. Molti i grandi nomi, Uto Ughi, Ramin Bahrami, Richard Galliano, Noa, Peppe Servillo, Grupo Compay Segundo de Buena Vista Social Club e le importanti orchestre, Seongnam Philharmonic Orchestra, Orchestra Camerata Ducale, Georgian Chamber Orchestra Ingolstadt, Singapore Chinese Orchestra che, insieme ai giovani talenti della scena musicale internazionale, si susseguiranno tra vecchie e nuove location, tra nuovi approdi e graditi ritorni.

Fra i tanti appuntamenti regionali, una rivisitazione tra nuovo e moderno è in programma il 9 agosto presso il Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini a Cesenatico: “Letters to Bach”, progetto musicale presentato da Noa e prodotto da Quincy Jones. Si tratta di 12 brani musicali di Johann Sebastian Bach per i quali Noa ha scritto i testi in inglese ed ebraico, ispirati a temi diversi, dalla tecnologia alla religione, dal riscaldamento globale al femminismo, fino all’eutanasia, al conflitto israelo-palestinese e alle relazioni nell’era dei social media.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'intera programmazione consultare il sito di Emilia Romagna Festival.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento