Parrucchiere cesenati, una domenica di tagli solidali in favore del Venezuela

Si può adottare il lavoro distanza? Sì, si può dare una mano - e che mani esperte, quelle degli acconciatori - per favorirlo ed è ancora più significativo quando una categoria di imprenditori si impegna ad aiutare che altri ne nascano, dello stesso mestiere, nei paesi più poveri e sfortunati.

Si può adottare il lavoro distanza? Sì, si può dare una mano - e che mani esperte, quelle degli acconciatori - per favorirlo ed è ancora più significativo quando una categoria di imprenditori si impegna ad aiutare che altri ne nascano, dello stesso mestiere, nei paesi più poveri e sfortunati.

A mettere le mani e il cuore sono le parrucchiere e estetiste cesenati di Confartigianato che  domenica dalle 9 alle 18 promuovono una raccolta fondi originale. Al Salone Gabriella in via Serraglio (di cui è titolare Paola Cecchetti) una ventina di parrucchieri ed estetisti volontari forniranno a turno pieghe, acconciature e veloci tagli maschili a offerta libera e consapevole: il ricavato verrà destinato a un percorso di formazione professionale del Venezuela.

«Il nostro sostegno – informa il presidente di filiera Benessere Confartigianato cesenate Arnaldo Francisconi – è indirizzato al progetto Emprendedoras de la bellezza (imprenditrici della bellezza) dell’associazione Trabajo Y Persona, che promuove corsi di avviamento al mestiere per una ventina di donne venezuelane in condizioni di disagio sociale, in uno dei paesi più poveri dell’America latina. L’anno scorso, per la prima edizione di questa iniziativa cittadina, raccogliemmo 1.500 euro. Quest’anno contiamo di superaci con l’aiuto dei cesenati».

«L’associazione Orizzonti, che promuove il progetto e collabora con Confartigianato, è sorta a Cesena nel 2007 – sottolinea la presidente Antonella Golinucci – ed è in rapporto con Aleandro Marius, uno degli organizzatori sul posto. Questi corsi sono molto importanti per affermare la cultura del lavoro come riscatto sociale e occasione per l’affermazione della propria dignità”.  I panificatori di Confartigianato prepareranno per i clienti i una merenda di dolce e salato. «Quello di domenica - tiene a sottolineare la presidente di Confartigianato Lorena Fantozzi - è un evento solidale che promuove il valore artigiano senza frontiere. Significativo il titolo del progetto: imprenditrici della bellezza, che ci aiuta a riflettere su come noi artigiani possiamo creare con le nostre mani, con il nostro talento e la nostra passione non solo manufatti ma anche rafforzare valori  fondamentali per la vita quotidiana delle persone».

Potrebbe interessarti

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Assegno di maternità: cos'è e come richiederlo

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato a Savignano il jackpot da record mondiale. Montepremi ad oltre 193 milioni

  • Nuova tragedia stradale: perde la vita uno studente 17enne

  • Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

  • Morto a 17 anni mentre andava al mare: investitore denunciato per omicidio colposo

Torna su
CesenaToday è in caricamento