Parrucchiere cesenati, una domenica di tagli solidali in favore del Venezuela

Si può adottare il lavoro distanza? Sì, si può dare una mano - e che mani esperte, quelle degli acconciatori - per favorirlo ed è ancora più significativo quando una categoria di imprenditori si impegna ad aiutare che altri ne nascano, dello stesso mestiere, nei paesi più poveri e sfortunati.

Si può adottare il lavoro distanza? Sì, si può dare una mano - e che mani esperte, quelle degli acconciatori - per favorirlo ed è ancora più significativo quando una categoria di imprenditori si impegna ad aiutare che altri ne nascano, dello stesso mestiere, nei paesi più poveri e sfortunati.

A mettere le mani e il cuore sono le parrucchiere e estetiste cesenati di Confartigianato che  domenica dalle 9 alle 18 promuovono una raccolta fondi originale. Al Salone Gabriella in via Serraglio (di cui è titolare Paola Cecchetti) una ventina di parrucchieri ed estetisti volontari forniranno a turno pieghe, acconciature e veloci tagli maschili a offerta libera e consapevole: il ricavato verrà destinato a un percorso di formazione professionale del Venezuela.

«Il nostro sostegno – informa il presidente di filiera Benessere Confartigianato cesenate Arnaldo Francisconi – è indirizzato al progetto Emprendedoras de la bellezza (imprenditrici della bellezza) dell’associazione Trabajo Y Persona, che promuove corsi di avviamento al mestiere per una ventina di donne venezuelane in condizioni di disagio sociale, in uno dei paesi più poveri dell’America latina. L’anno scorso, per la prima edizione di questa iniziativa cittadina, raccogliemmo 1.500 euro. Quest’anno contiamo di superaci con l’aiuto dei cesenati».

«L’associazione Orizzonti, che promuove il progetto e collabora con Confartigianato, è sorta a Cesena nel 2007 – sottolinea la presidente Antonella Golinucci – ed è in rapporto con Aleandro Marius, uno degli organizzatori sul posto. Questi corsi sono molto importanti per affermare la cultura del lavoro come riscatto sociale e occasione per l’affermazione della propria dignità”.  I panificatori di Confartigianato prepareranno per i clienti i una merenda di dolce e salato. «Quello di domenica - tiene a sottolineare la presidente di Confartigianato Lorena Fantozzi - è un evento solidale che promuove il valore artigiano senza frontiere. Significativo il titolo del progetto: imprenditrici della bellezza, che ci aiuta a riflettere su come noi artigiani possiamo creare con le nostre mani, con il nostro talento e la nostra passione non solo manufatti ma anche rafforzare valori  fondamentali per la vita quotidiana delle persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento