Hera, bilancio di sostenibilità 2016: distribuiti nel territorio 119 milioni di euro

Nella gestione sostenibile della risorsa idrica i principali investimenti sono stati rivolti al sistema fognario depurativo

Il consiglio d'amministrazione di Hera ha approvato il bilancio di sostenibilità 2016, che contiene i numeri delle responsabilità economica, sociale e ambientale e il focus sugli impegni presi, i risultati conseguiti e le prospettive future. Tale quantifica la quota di Margine operativo lordo che deriva da attività che rispondono alle priorità fissate dall’Agenda Globale, definite dall’Onu al 2030, e quindi in grado di contribuire in modo concreto allo sviluppo sostenibile del territorio servito e alle sfide per il cambiamento.

Si tratta del cosiddetto valore condiviso, ovvero della creazione di valore per l’azienda con attività e progetti che rispondono ai bisogni della società, una sfida che Hera ha colto pienamente e che corrisponde a 300 milioni di euro nel 2016, pari al 33% circa del Margine operativo lordo totale. Il Mol “a valore condiviso” è suddiviso in tre ambiti: uso efficiente delle risorse, uso intelligente dell’energia, innovazione e contributo allo sviluppo del territorio. Un contributo certamente destinato a crescere in futuro.

Agenda Onu 2030: una sfida accettata da Hera - “I risultati positivi del 2016 sul fronte della sostenibilità economica, sociale e ambientale che anche quest’anno rendicontiamo sono frutto dell’impegno costante e della forte determinazione che guida la nostra attività quotidiana - ricorda Stefano Venier, amministratore delegato di Hera -. Questa volta abbiamo scelto di fare un ulteriore passo in avanti e avviare un percorso che ci porta a rendicontare con trasparenza anche il contributo che portiamo alle call to action che l’Agenda Onu fissa al 2030, sollecitando le aziende ad adottare pratiche sostenibili per un cambiamento concreto. Si tratta di un’opportunità e una sfida per il mondo imprenditoriale, che Hera ha deciso di accettare pienamente e i risultati del 2016 danno il tono del lavoro serio e impegnato sin qui fatto”.

Uso delle risorse - Nell’ambito dell’uso efficiente delle risorse, le attività rendicontate da Hera riguardano principalmente l’economia circolare e la gestione sostenibile della risorsa idrica. Sul fronte dell’economia circolare si parla di riciclo e recupero energetico di rifiuti urbani e industriali, nelle quali Hera si colloca come il principale gestore nazionale, con risultati che anticipano di un decennio gli obiettivi fissati dall’Unione Europea; a esempio per quanto riguarda l’utilizzo della discarica per i rifiuti urbani, che scende ancora e si attesta al 7,6%, contro un obiettivo europeo del 10% al 2030 e una media italiana 2015 (ultimo dato disponibile) del 29,8%. Ma non solo. Nel riciclo, in particolare degli imballaggi, il territorio servito da Hera è in linea con i Paesi europei più virtuosi e raggiunge il 64% rispetto all’obiettivo europeo del 65% al 2025.

Raccolta differenziata - Cresce la raccolta differenziata, che nel 2016 arriva al 56,6% (ben al di sopra della media nazionale), di cui oltre il 94% viene effettivamente recuperata attraverso 191 impianti, generando il circuito virtuoso dell’economia circolare. Nell’area di Forlì Cesena la raccolta differenziata sale al 55%. Inoltre in Italia tra i dieci migliori capoluoghi di provincia per raccolta differenziata pro capite con più di 100 mila abitanti la metà sono gestiti da Hera e tra questi al primo posto c’è Forlì. L’obiettivo è di aumentare sempre di più anche il tasso di recupero dei rifiuti industriali e la recente acquisizione di Aliplast, azienda leader in Italia nel riciclo della plastica, va proprio nella direzione di una sempre maggiore presenza nelle attività orientate allo sviluppo della circolarità.

continua nella pagina successiva ====> Gestione idrica

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      E' morto nella sua giornata-simbolo il politico di lungo corso Tino Montalti

    • Cronaca

      "Accademia delle idee" al Foro Annonario: 4 imprese innovative sulla rampa di lancio

    • Cronaca

      Da don Ciotti a Cacciari ed Arslan: Cesena ospita il prossimo Festival della Comunicazione

    • Cronaca

      Estate a Cesenatico: ci sarà la ruota panoramica, lo street market e gli artisti di strada

    I più letti della settimana

    • Impresa di moda cesenate sfonda nel mercato francese

    • La Carisp di Cesena nell'orbita di Cariparma: avviata la discussione per l'acquisizione

    • L'Aeroporto di Romagna divide, Confcommercio: "Logica bolognocentrica"

    • Cesena base logistica per il nord Italia dell'e-commerce di Ottimax

    • Frutta e verdura, è boom di consumi: il migliore dato degli ultimi 17 anni

    • Sempre più negozi alzano le saracinesche sul web: "Investimento zero, ma serve dedizione"

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento