Patto tra sindaci, Confcommercio e mondo del ciclismo per promuovere il brand Romagna

"Quest'anno - ha proseguito Patrignani - si ripeterà il grande evento della notte del liscio, nei territori montani torna la Notte Celeste e con la tappa del Giro il brand Romagna si potenzia"

Ciclismo & turismo, patto di ferro del territorio per promuovere la Romagna, in vista della tappa del Giro d'Italia del 17 maggio che approderà a Bagno di Romagna (quella successiva partirà da Forlì). Se ne è parlato al Vox populi di Confcommercio cesenate con il presidente Corrado Augusto Patrignani, con i sindaci Marco Baccini (Bagno di Romagna), Enrico Salvi (Verghereto) Daniele Valbonesi (Santa Sofia), l'assessore allo Sport del Comune di Forlì Sara Samorì, il presidente Confcommercio di Verghereto Remo Casini e una folta rappresentanza del mondo ciclistico, a partire da Tonina Pantani, mamma di Marco, Vittorio Savini, presidente del Club magico Pantani, Guido Neri (ciclista cesenate che prese parte otto volte al Giro d'Italia e, smesso di correre, aprì il negozio Cicli Neri). Sono interventi anche il ciclista Matteo Malucelli, Alessandro Spada, organizzatore della Nove Colli, Massimo Bardi, vicepresidente Gran Fondo del Capitano di Bagno di Romagna, Paolo Zacchi, organizzatore sportivo del Giro d'Italia e Gino Garoia, presidente Unione ciclistica Scat. 

E' stato ricordato il ciclista da poco scomparso Michele Scarponi. “C'è chi ha scritto che le vere star del giro, prima che i campioni, sono i luoghi e i borghi attraversati dal grande evento sportivo e culturale che quest'anno compie cent'anni. Per questo – ha rimarcato Patrignani - dobbiamo complimentarci col sindaco di Bagno di Romagna Baccini e con l'assessore allo sport di Forlì per come sono stati capaci di lavorare per entrare nel circuito del Giro, grande vetrina per promuovere luoghi e borghi del territorio, in particolare quello della Valle Savio e dei laghi, ma anche quelli montani limitrofi, grazie alla sinergia con la Valle del bidente e Santa Sofia. Il nostro auspicio è che tutta la Romagna si vesta di rosa".

"Quest'anno - ha proseguito Patrignani - si ripeterà il grande evento della notte del liscio, nei territori montani torna la Notte Celeste e con la tappa del Giro il brand Romagna si potenzia, grazie anche al coinvolgimento dei commercianti, degli imprenditori, delle scuole e di tutta la popolazione che hanno colorato di Rosa Bagno di Romagna insieme al Comune che ha allestito mille ombrelli rosa sospesi, splendida scenografia. Confcommercio, in prima linea per sostenere ogni evento che rafforzi il brand Romagna, rimarca che l'unione fa la forza e che la Romagna deve promuovere insieme la sue eccellenza in una logica di squadra. Di qui il nostro impegno come associazione per fungere da raccordo e agire come promotori di questa rete virtuosa per promuovere il territorio e il modo del ciclismo e cicloturismo territoriale esprime una grande risorsa per lo sviluppo turistico”.

Sulla stessa linea gli interventi dei sindaci, Baccini in testa, che hanno sottolineato come la Romagna debba promuoversi unitariamente (come chiede anche il nuovo organismo Destinazione Romagna) valorizzando anche tra i turismi integrati quello legato alla nostra come terra di ciclisti e cicloturisti anche grazie alla ideale morfologia di un territorio. Servono però adeguate infrastrutture e interventi per migliorare lo stato delle strade. Commozione in studio quando sono scorse le immagini di Marco Pantani che sfrecciava nel 1998 con la memorabile doppietta giro tour e mamma Tonina  ha detto che ogni anno quando parte il giro sente in cuore una grande amarezza perché "ripenso alla fine che hanno fatto fare a Marco”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento