Flussi illegali di pneumatici, Confartigianato: "Sviluppare il ciclo del riciclo"

“Per le nostre imprese del settore - prosegue Confartigianato cesenate - è molto importante il tema dell’economia circolare e del riciclo degli pneumatici"

A che punto si trova la gestione e lo smaltimento di pneumatici? Risponde il rapporto dell’Osservatorio sui flussi illegali di pneumatici che verrà presentato il 21 gennaio a Roma, al Ministero dell’Ambiente, alla presenza del ministro Sergio Costa. L’iniziativa è promossa da nove associazioni della filiera degli pneumatici, tra le quali Confartigianato Autoriparazione, che partecipano al progetto ‘CambioPulito’ che coinvolge anche imprese cesenati del settore.

“Si tratta di un’esperienza unica - spiega Confartigianato cesenate - che vede la collaborazione tra tutti i principali attori, oltre 50mila aziende interessate, una piattaforma di “CambioPulito”, per la segnalazione riservata e anonima di casi di irregolarità e illegalità, che ha raccolto dati e tracciato un quadro chiaro della situazione in Italia, dalla commercializzazione degli pneumatici fino alla gestione del loro fine vita. Oltre due anni di impegno, indagine, confronto nell’intento comune di indagare le cause di alcune criticità che permangono in un settore di eccellenza nella gestione dei rifiuti, quella degli pneumatici a fine vita, circa 350.000 tonnellate ogni anno in Italia. L’evento consentirà di presentare  il quadro delle dinamiche di illegalità che il settore si trova a contrastare e su cui importante è il dialogo con il Ministero dell’Ambiente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per le nostre imprese del settore - prosegue Confartigianato cesenate - è molto importante il tema dell’economia circolare e del riciclo degli pneumatici. Innovazione tecnologica, qualità e durevolezza del prodotto partendo dall’ecodesign, per garantirne recupero, riutilizzo e smaltimento, infrastrutture e potenziamento degli impianti di recupero, meccanismi di premialità per i modelli virtuosi, miglioramento del quadro normativo, approccio di sistema, sono tra i principali driver che dovranno orientare le politiche a favore dell’economia circolare e della sostenibilità. In questo nuovo scenario le imprese potranno giocare un ruolo molto importante e trovare nuove opportunità, come nel campo del riciclo degli pneumatici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento