Sos burocrazia, Confartigianato cesenate: "Crescono ancora gli adempimenti"

Confartigianato ha promosso cinque incontri nei territori a partire da martedì a Gambettola sulle novità in materia fiscale e tributaria contenute nella Legge di Bilancio 2017

Ridurre il carico degli adempimenti per far uscire le piccole imprese dai gironi infernali della burocrazia e dallo stillicidio di adempimenti. Lo chiede Confartigianato cesenate rimarcando che con la legge di stabilità il numero di comunicazioni e adempimenti a carico delle imprese artigiane sono ancora aumentati e cresceranno ancora di più nel 2018. Un gravame burocratico stimato da Cgia Mestre in settemila euro di costi l’anno con più 30 adempimenti fiscali per chi non ha dipendenti fino a 90 per le aziende più strutturate: questo il peso medio della burocrazia per le micro e piccole imprese. Se ne parlerà nel road show di Confartigianato Federimpresa Cesena che si terrà nel territorio cesenate con una una serie di incontri a tamburo battente sulla legge di bilancio 2017. 

“Grazie all’impegno di Confartigianato - rimarca il segretario Stefano Bernacci - siamo riusciti a conseguire minori tasse ed incentivi a partire dalla introduzione del principio di cassa per le società di persone in contabilità ordinaria che permetterà alle imprese di pagare l’Iva sono nel momento in cui le fatture vengono incassate. Persiste però un carico burocratico abnorme, a tutti i livelli, dal nazionale al locale, un peso che rischia di diventare insostenibile sia in termini di costi, sia in termini di tempo. Gli imprenditori dovrebbero occuparsi di produrre e vendere prodotti e servizi, concentrandosi su quello che può generare valore ed occupazione".

Confartigianato ha promosso cinque incontri nei territori a partire da martedì a Gambettola sulle novità in materia fiscale e tributaria contenute nella Legge di Bilancio 2017. “Illustreremo anche i risultati dell’azione svolta da Confartigianato nei confronti del Governo, che ha portato a definire alcune importanti novità per le imprese in termini di minori tasse e incentivi: oltre alla contabilità semplificata “per cassa”, è importante rimarcare la nuova finalità degli studi di settore che da strumento di accertamento diventa un indicatore di indici di affidabilità fiscale, la proroga della detrazione del benefici fiscali del 50% e 65%".

Gli incontri si terranno martedì alle 20.45 a Gambettola al centro culturale Fellini in corso Mazzini 73; giovedì alle 20.45 a Cesenatico nella sede Confartigianato in viale Trento 19; lunedì 13 febbraio a Savignano nella sede Confartigianato in via Damiano Chiesa 2; mercoledì 15 febbraio alle 2045 a Sarsina, al centro culturale in viale Roma 24. “Il ciclo di appuntamenti - informa il segretario Bernacci - si concluderà venerdì 17 febbraio alle ore 18 nella sede Confartigianato di via Alpi, con un incontro a cui parteciperà l’on. Paola De Micheli, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, già nostra ospite coll’ex premier Letta alla celebrazione del 70° di Confartigianato cesenate nel settembre scorso. L’incontro costituirà un’occasione privilegiata anche per evidenziare le criticità che emergeranno dal confronto con le imprese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento