Artigianato, richiesta da Cesena: "Più appalti pubblici per le piccole imprese"

Se ne è parlato in un convegno promosso dalle Confartigianato di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini nella sede di Confartigianato cesenate

La dura battaglia che Confartigianato ha condotto nell’ultimo anno per modificare il Codice dei contratti pubblici sta ottenendo risultati anche se non definitivi e quindi occorre proseguire nell'azione di tutela delle piccole imprese. Nel decreto correttivo del Codice varato dal Governo, sono contenute alcune modifiche chieste per favorire la partecipazione degli artigiani e delle piccole imprese agli appalti pubblici, ma non tutte. Se ne è parlato in un convegno promosso dalle Confartigianato di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini nella sede di Confartigianato cesenate. Folto pubblico con una sessantina tra imprese e consorzi.

“Le criticità sono costituite in particolare dall'appesantimento delle procedure , dal sovraffollamento delle gare determinato dal ricorso  delle stazioni appaltanti, dall'appesantimento delle procedure alle manifestazioni d'interesse, dalla mancanza di predeterminazione dell'offerta anomala e dalle conseguenti aggiudicazioni tramite sorteggio che se possono garantire trasparenza  non premiano  certamente le imprese virtuose e meritevoli - afferma Eugenio Battistini, responsabile Area economica di Confartigianato cesenate -. Confartigianato chiede appalti a chilometro zero che impieghino le imprese locali e favoriscano qualità e professionalità. Del resto il nuovo Codice dei contratti pubblici, nato 12 mesi fa, aveva proprio l’obiettivo di rendere più semplici, trasparenti e orientate allo sviluppo le norme che regolano la partecipazione delle imprese agli appalti pubblici e soprattutto doveva ispirarsi al principio dello Small Business Act, ‘pensare innanzitutto al piccolo’. Ma così finora non è stato". 

Confartigianato apprezza alcune modifiche del correttivo ma giudica fortemente negativa la  scelta di togliere in extremis la cosiddetta riserva d'appalti per le imprese locali soprattutto di piccole dimensioni. "Inoltre sollecitiamo un confronto territoriale con i Comuni cesenati - aggiunge Battistini  - per superare difficoltà e disagi come il sovraffollamento delle gare, la lotteria delle aggiudicazioni per gli appalti banditi ad offerta economicamente vantaggiosa".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in stazione: è una 13enne la giovane morta sui binari

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Sciagura sui binari, muore una donna. Cancellazioni e treni in ritardo sulla linea Adriatica

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Una lezione sulla nutrizione con la modella "sosia" di Belen Rodriguez

Torna su
CesenaToday è in caricamento