Raccolta differenziata in crescita: al 73% nei quartieri ‘veterani’ del porta a porta

E’ quanto emerge dai dati dei primi cinque mesi 2015 relativi allo smaltimento dei rifiuti nei quartieri Oltresavio, Valle Savio, Borello e Dismano

Nei quartieri del ‘porta a porta’  quasi i tre quarti dei rifiuti prodotti prende la strada della raccolta differenziata, con una percentuale che sfiora il 73%. E’ quanto emerge dai dati dei primi cinque mesi 2015 relativi allo smaltimento dei rifiuti nei quartieri  Oltresavio, Valle Savio, Borello e Dismano. Complessivamente, fra gennaio e maggio, i 25.378 residenti dei quattro quartieri hanno prodotto 3 milioni e 340.065 kg di rifiuti, di cui ben 2 milioni e 432mila kg  (pari al 72,8% del totale) sono stati avviati alla differenziazione.

Da sottolineare, inoltre, che in questi mesi si è registrata una marcata  tendenza  in crescita, sia in termini di quantitativi assoluti, sia in percentuale: se a gennaio sono stati raccolte 424 tonnellate di  differenziata pari  al 71%, ad aprile il quantitativo è passato a poco più di 545 tonnellate, pari al 73,6%; infine,  a maggio si è registrato un picco di 585.920 kg di rifiuti differenziati, equivalenti al 77% del totale.

Fra le categorie merceologiche, i dati più positivi si registrano sul fronte dell’organico, che rappresenta la fetta più importante della raccolta differenziata, con una media percentuale nei cinque mesi del 22%, pari a una raccolta complessiva di 740.420 kg. Al secondo posto, i rifiuti  verdi, di cui sono stati raccolti fra gennaio e maggio  6425 quintali, con una percentuale media mensile del 19%; a determinare questo exploit, il notevole incremento osservato nei mesi primaverili, contraddistinti da sfalci e potature: nel solo mese di maggio la quantità di residui verdi raccolti è stata di quasi 214mila kg, vale a dire il 28% di tutti i rifiuti prodotti sul territorio considerato. A seguire, nella classifica della differenziazione, la carta, di cui sono state raccolte 592.450 kg, pari al 18% del totale, mentre la plastica ha visto una raccolta di 384.790 kg, pari al 12%. Infine, per quanto riguarda il vetro, in cinque mesi si sono raccolti 72.110 kg, che rappresentano il 2% del totale.

A completare  la fotografia della raccolta dei rifiuti nei quattro quartieri veterani del porta a porta, i dati riferiti alle case sparse in area rurale, dove su 380.445 kg di rifiuti raccolti nei primi cinque mesi del 2015, la quota di raccolta differenziata è stata di 214.530 kg, pari al 56,3% del totale. Apparentemente, l’incidenza della differenziata sembra più bassa, ma non è così. Occorre, infatti, tener conto che il dato non comprende l’organico, che da solo incide per il 20-30%, perché  nelle case sparse il suo smaltimento passa attraverso la compostiera.  

“Si tratta di dati davvero positivi – sottolineano il sindaco, Paolo Lucchi e l’assessore all’Ambiente, Francesca Lucchi – che indicano la progressiva crescita della raccolta differenziata, ancora in atto nei quartieri dove il porta a porta è già radicato. Questo significa che dopo l’impatto iniziale, che ha prodotto un aumento significativo quasi automatico, è aumentata la consapevolezza dei cittadini e con essa la capacità di smaltire i rifiuti in modo sempre più adeguato. Siamo certi che (dopo l’inevitabile fatica del periodo di rodaggio)  lo stesso accadrà nei quartieri Cervese Nord, Cervese Sud  e Ravennate, dove il nuovo sistema è appena partito, e poi nel resto della città, quando il sistema sarà esteso a tutti i Quartieri. Se proseguiremo su questa strada, raggiungeremo agevolmente l'obiettivo che ci eravamo prefissati e che, del resto, è quello indicato dalle direttive regionali ed europee per i comuni capoluogo: arrivare entro il 2020a una raccolta differenziata pari o superiore al 67%”.

Intanto, nei quartieri Cervese Nord, Cervese Sud  e Ravennate – dove la raccolta porta a porta è partita dal 29 giugno – si sta procedendo con la progressiva riorganizzazione della rete dei contenitori stradali, che prevede la rimozione di tutti i cassonetti di indifferenziato e organico, e il potenziamento  dei contenitori per la differenziata, soprattutto con l’aumento dei cassonetti per gli sfalci e dei bidoni dedicati alla raccolta di pannolini e pannoloni.  Questi ultimi, dotati di serratura, saranno utilizzabili solo dai possessori della chiave.

La chiave può essere richiesta chiamando il numero verde dedicato alla raccolta Porta a Porta 800.999.500 - 6 – 2 (cioè, dopo aver composto il numero verde Hera 800.999.500 si deve digitare  il tasto 6 e poi il tasto 2) che risponde tutte le lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00, e nei pomeriggi dal lunedì al giovedì dalle 14.00 alle 16.30. In alternativa si può contattare il settore Ambiente del Comune. Allo stesso numero ci si può rivolgere per segnalazioni o richieste. Si ricorda, inoltre che fino all’8 agosto sono attivi i presidi di quartiere a cui rivolgersi per informazioni e per ritirare, se non si è ricevuto a casa, il kit per la raccolta differenziata.

Questi gli indirizzi e gli orari di apertura:

Vigne (zona retro stazione): Sala dell’associazione  Arcobaleno di via Vigne, 83, aperto il lunedì dalle 16.00 alle 20.00; il mercoledì dalle 11.00 alle 15.00; il venerdì  dalle 16.00 alle 20.00.

San Giorgio: sede di Quartiere in via Fratelli Latini, 24, aperto il giovedì dalle 13.00 alle 20.00.

Martorano: sede di Quartiere  in via T. Galimberti, 75, aperto il mercoledì dalle 16.00 alle 20.00, il sabato dalle 7.30 alle 12.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento