"I cittadini chiedono mobilità sicura e sostenibile, completare il Biciplan"

"In epoca Covid19, la  richiesta di tanti cittadini di una  mobilità “sicura” e sostenibile pone con rapidità anche a Cesena  la necessità di  interventi urgenti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Mobilita' sostenibile a Cesena, se non ora....quando? In epoca Covid19, la  richiesta di tanti cittadini di una  mobilità “sicura” e sostenibile pone con rapidità anche a Cesena  la necessità di  interventi urgenti, facilitati anche di una nuova legislazione e da fondi dedicati per sostenere lavori  di adeguamento  della nostra rete ciclabile.

1) completare il BICIPLAN approvato nel 2013: - Con investimenti minimi collegare i pezzi di ciclabile dando fluidità e praticità alla rete esistente. - Realizzare percorsi ciclabili da e per le zone produttive vicine alla città; Orogel, Amadori, Technogym, Case Castagnoli utilizzando l’esistente, segnalando e attrezzando percorsi di vicinale trasformandoli in percorsi misti ciclabili facili e sicuri come avviene da anni al nord.

2) Predisporre – come è avvenuto ultimamente per la rete stradale - interventi urgenti di manutenzione e rifacimento fondo anche nelle ciclabili: come ad esempio quella tra i due ponti lato Oltre-Savio vanno rese fruibili dalle bici di anziani, bambini e famiglie e portatori di handicap con un fondo da ciclabili normali: asfaltato. Entro l’estate si può fare, soprattutto in previsione del nuovo anno scolastico.

Amici della Bici

Torna su
CesenaToday è in caricamento