Longiano, si presenta il progetto di riqualificazione: in arrivo nuovi marciapiedi

"Forse ciò che farà maggiormente discutere, fra le varie soluzioni tecniche proposte, sarà la sottrazione di alcuni spazi di sosta lungo Borgo Fausto", annuncia Battistini

Nonostante Longiano, col suo castello cinto da mura, sia indubbiamente un bellissimo Borgo Medioevale, col passare degli anni si rendono necessarie rivisitazioni e riqualificazioni degli arredi urbani, in funzione delle modificate esigenze della collettività e dei servizi. "L’approvazione del progetto esecutivo dell’ultimo stralcio dei lavori di sistemazione delle mura medioevali (risalenti al 1200), ci ha dato lo spunto ed è stata l’occasione per mettere sul tavolo la proposta di sistemazione urbana del Borgo fuori le mura che va da Via Decio Raggi fino al museo di arte sacra", esordisce il sindaco di Longiano, Ermes Battistini.

"La zona presa in considerazione contiene alcuni monumenti di spicco, ricordiamo il Teatro Petrella, l’ex convento di San Girolamo, il Santuario del Santissimo Crocefisso e Piazza Tre Martiri, quindi il cuore pulsante del paese - continua il primo cittadino -. La proposta per ora si ferma al progetto preliminare e all’individuazione di stralci funzionali. Ritengo importante aprire un tavolo con Associazioni e soggetti interessati con i quali valutare il lavoro, per raccogliere suggerimenti e opinioni utili ai fini di una valutazione complessiva del tutto. Avere un progetto preliminare approvato è cosa molto importante in quanto, qualora fossero messi in campo finanziamenti pubblici, si potrebbe concorrere per un’eventuale assegnazione".

Nell’incontro, fissato per mercoledì prossimo, si darà il via alla presentazione dello studio con tutte le proposte operative che vanno dall’assetto viario, all’efficientamento dei sottoservizi a rete esistenti, al rifacimento di strade e marciapiedi, alla riqualificazione del giardino Giorgio Canali. Chiarisce Battistini: "Per la riqualificazione del giardino Canali, l’idea è quella di creare un collegamento pedonale con il Teatro Petrella, dove saranno collocate le statue della commedia dell’arte, realizzate dallo scultore longianese Domenico Neri (ora conservate nella galleria delle maschere). Si prevede anche di spostare la cabina Enel e di recuperare un pezzo della nostra storia riposizionando l’originaria fontana circolare, i cui pezzi sono stati conservati con cura nei locali del magazzino comunale".

Altro aspetto peculiare del progetto sarà rappresentato dalla pedonalizzazione dell’area San Girolamo, dove si prevede la creazione di uno spazio polifunzionale a servizio delle varie attività ivi presenti e dei locali dell’ex forno, quasi completamente recuperati. "Forse ciò che farà maggiormente discutere, fra le varie soluzioni tecniche proposte, sarà la sottrazione di alcuni spazi di sosta lungo Borgo Fausto - annuncia Battistini -. Tale decisione si è resa necessaria al fine di realizzare marciapiedi più grandi che permettano il transito di passeggini, carrozzelle e carrozzine per diversamente abili. I posti auto che resteranno saranno vicini agli esercizi commerciali e sarà prevista solo sosta breve. Si è cercato, con questa soluzione, di salvaguardare sia gli interessi della collettività sia quelli dei singoli commercianti. Questa scelta è stata favorita, rispetto ad altre, perché non va ad alterare la fruibilità del borgo e delle attività ad esso connesse, essendo il paese servito da numerosi parcheggi presenti proprio a ridosso del centro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude il sindaco: "L’arredo urbano di Borgo Fausto, inoltre, avrà la particolarità di essere realizzato tutto sullo stesso piano: i marciapiedi, le strade, gli spazi di sosta, e via discorrendo, che, in occasione di sagre e feste paesane, agevolerà l’occupazione degli spazi per la collocazione di strutture ovvero a servizio delle contermini attività commerciali che potranno fruire di tali aree pubbliche per esporre i loro prodotti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento