Lavori per la Vineria del Popolo: affreschi e soffitti in legno valorizzati per il locale

"C'è ancora da fare ma lavoriamo con grande entusiasmo - spiega Simone - L'altro giorno togliendo il controsoffitto abbiamo trovato un bellissimo soffitto di legno"

Simone Rosetti

La Vineria del Popolo sta prendendo forma. Il locale, sotto il porticato del Comune, ex sede dello Iat, secondo le previsioni del vincitore del bando indetto dal Comune, Simone Rosetti (già titolare di Ca' de Be' a Bertinoro, Enoteca Pisacane a Cervia e di La Sprunela, pastificio artigianale e gastronomia bio) sarà aperto per l'Immacolata  nonostante qualche sorpresa durante la ristrutturazione degli spazi abbia rallentato la marcia.

"C'è ancora da fare ma lavoriamo con grande entusiasmo - spiega Simone - L'altro giorno togliendo il controsoffitto abbiamo trovato un bellissimo soffitto di legno. Penso siano travi di centinaia di anni fa che danno l'idea della bellezza di questa struttura. La Sovrintendenza ci ha fatto sapere che, per loro, non ha una rilevanza storica particolare ma a noi preme metterlo in vista, valorizzarlo - continua Simone - e così dovremmo spendere qualche giorno in più e qualche soldo in più per mostrarlo ai clienti della vineria".

Ma non è l'unica "chicca" del locale. Gli affreschi che prima erano nascosti da pannelli, ora saranno messi in evidenza. Si tratta di una piccola edicola con un affresco in cui è dipinta la Madonna con in braccio Gesù bambino e un angelo. "Sono affreschi del '300 - spiega Simone - e d'intesa con la Soprintendenza abbiamo il compito di riportare alla luce quello che già c'era valorizzandolo".

Per quanto riguarda la squadra che lavorerà in osteria, in questi giorni Simone sta facendo i colloqui ma sul numero dei dipendenti non si sbilancia anche perché dipenderà molto dal lavoro e da come risponderà la città. "L'attesa è tanta - continua l'imprenditore - piano piano vedremo come organizzarci al meglio. Di sicuro staremo aperti dalla 7 di mattina fino a mezzanotte. Faremo colazioni, pranzi e cene. Si mangerà come in un'osteria, i prodotti saranno tutti del territorio, affettati, formaggi, i piatti cotti verranno preparati nella nostra gastronomia e poi scaldati e impiattati sul momento. Cercheremo inoltre di essere un infopoint per la città, avremo un'area in cui si potranno visionare tutti gli eventi della città e una saletta ideale per esposizioni, mostre, presentazioni, gli eventi di cui ha bisogno una città". E per l'apertura una novità. "Non posso dire molto, ma un carissimo amico farà un'esposizione artistica a tema col nostro arredamento. Sarà molto bello". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Tragedia al Bufalini, neonata morta: fissata l'autopsia per fare luce sul caso

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Lupi a pochi passi dalla via Emilia, numerosi gli avvistamenti a Longiano

  • Una stanza in più: come costruire una veranda

Torna su
CesenaToday è in caricamento