La Romagna si aggiudica il primato di "destinazione pet-friendly"

Secondo un'analisi, la riviera romagnola vanta le località con la più alta percentuale di hotel che ammettono animali

Per gli italiani cani e gatti sono veri e propri membri della famiglia e separarsi da loro, anche per brevi periodi, non è mai piacevole. Per aiutare i viaggiatori a non rinunciare alla compagnia del proprio amico fedele neanche in vacanza, negli ultimi anni molti hotel e stabilimenti balneari sono diventati "pet friendly", inserendo nei loro servizi la possibilità di ospitare il proprio amico a quattro zampe.

La riviera romagnola si aggiudica il primato di "destinazione pet friendly": secondo un'analisi condotta dagli operatori del motore di ricerca viaggi Kayak, la nostra zona vanta le località con la più alta percentuale di hotel che ammettono animali. Guardando infatti alla top 10 delle destinazioni più pet-friendly dello stivale, solo due - Abano Terme e Alassio, rispettivamente al nono e decimo posto - non sono località balneari della costa romagnola. La Romagna occupa le prime otto posizioni e, in vetta alla classifica, spiccano Misano Adriatico e Bellaria: in entrambe le cittadine ben il 92% degli hotel accoglie di buon grado animali domestici. Inoltre, sempre secondo lo studio, Bellaria si conferma la destinazione più economica per cani e padroni: bastano in media 88 euro per una notte in una camera in hotel 3/4 stelle. La provincia di Forlì-Cesena si aggiudica la quinta posizione in classifica con Cesenatico, con l'87% di hotel "amici degli animali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
CesenaToday è in caricamento