Neve, 50 carabinieri impegnati in soccorsi di ogni tipo

Passate le ore di emergenza dovute alla neve i militari del 112 tirano le somme del proprio lavoro nel nevone. Subito da segnalare il fatto che hanno ricevuto centinaia di telefonate al giorno con due picchi

Passate le ore di emergenza dovute alla neve i militari del 112 tirano le somme del proprio lavoro nella grande nevicata. Subito da segnalare il fatto che hanno ricevuto centinaia di telefonate al giorno con picchi in concomitanza con le due fasi dell'emergenza: il primo febbraio e il 10 dello stesso mese.
Nell'area Cesena-Verghereto sono stati impiegati cinquanta uomini e 20 mezzi. Tra le unità in campo anche rocciatori, sciatori e un gruppo elettrogeno mobile.



La prima fase del'emergenza ha visto gli uomini dell'Arma impiegati soprattutto in attività di prevenzione e legate a autotrasportatori e automobilisti che, a decine con le lastre di ghiaccio, si sono “intraversati”. Hanno creato già nella notte del 31 gennaio lunghe fila di tir. In questa prima fase la Valle del Savio non ha subito grossi disagi; nonostante le abbondanti nevicate la situazione era gestibile.

Questo fino al dieci febbraio. Dopo due giorni di pausa maltempo l'epicentro dell'emergenza si è spostato proprio nelle zone d San Carlo, Formignano Tessello, Roversano. Le operazioni di soccorso e raggiungimento delle abitazioni isolate sono state quelle più frequenti. Nel mentre sono giunti i rinforzi anche dall'esercito e dai vigili del fuoco che si sono imbattuti subito in muri di neve che, a Verghereto, raggiungevano i tre metri di altezza.

Impossibile dire con esattezza il numero delle operazioni effettuate anche perchè erano delle più disparate.

Si va infatti dal soccorso in località Sarsina di un 80enne rimasto senza medicinali e viveri, alla richiesta di aiuto di una madre "murata" in casa che non riusciva a raggiungere la figlia all'asilo a Macerone. Sono state centinaia le telefonate che hanno reso bollente il centralino del 112 tanto che il dieci febbraio erano in tre militari a rispondere alle richieste di aiuto invece che uno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento