Inizio della scuola nel caos per i precari: "Arrivano convocazioni di notte e la domenica"

"Dobbiamo segnalare un ulteriore, e molto grave, problema: in queste ultime ore, benchè sia domenica, stanno arrivando mail di convocazioni, persino durante la notte"

“Oltre a non avere il diritto ad una scelta meditata e consapevole, in condizioni di trasparenza ed equità, dell’incarico annuale, attraverso una convocazione unica, come già espressamente denunciato, il Ministero dell'Istruzione si dimostra ancora sempre più lontano dal mondo della scuola. Infatti, il Ministero ha cercato di migliorare il sistema per le supplenze. Ma non è così. Di nuovo, dobbiamo segnalare un ulteriore, e molto grave, problema: in queste ultime ore, benchè sia domenica, stanno arrivando mail di convocazioni, persino durante la notte! E, soprattutto, non a tutti gli interessati”: è la nuova protesta del Coordinamento docenti seconda e terza fascia di Forlì-Cesena.

“Di fatto, sta avvenendo che ci viene chiesto, poche ore prima - se ci va bene - di essere presenti alle convocazioni, o vi è il rischio di rispondere alle mail troppo tardi, sempre se arrivano; quando, secondo la legge, abbiamo diritto ad avere almeno 24 ore per comunicare la nostra disponibilità a ricoprire un incarico, o presenziare presso l'istituto, se la convocazione avviene in sede. È inaccettabile anche correre il rischio di non potere avere una cattedra che ci spetta per problemi tecnici, cui le segreterie stanno cercando di rimediare, ingolfandosi ulteriormente”, è la lamentela.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

Torna su
CesenaToday è in caricamento