Fa le treccine in spiaggia: identificata e rimpatriata

Giovedì mattina una pattuglia del Nucleo antiabusivismo della Polizia Municipale di Cesenatico ha intercettato in spiaggia a Valverde una giovane donna di colore, intenta ad eseguire acconciature ai bagnanti

Redazione in collaborazione con Radiomobile Valle Rubicone 17 agosto 2012

Giovedì mattina una pattuglia del Nucleo antiabusivismo della Polizia Municipale di Cesenatico ha intercettato in spiaggia a Valverde una giovane donna di colore, intenta ad eseguire acconciature ai bagnanti (treccine). Tale attività, vietata in spiaggia, è peraltro soggetta a titoli abilitativi che la giovane non possiede. Proprio per questo motivo, essendo necessaria la sua identificazione per l'applicazione delle previste sanzioni amministrative, alla ragazza sono stati chiesti documenti che però non aveva.

Per questo la giovane è stata portata al Commissariato di Cesena per essere identificata con le impronte digitali. E' emerso così che che è entrata clandestinamente in Italia - provenendo dal Portogallo - e pertanto il Prefetto ha adottato nei suoi confronti un provvedimento di espulsione immediata con accompagnamento in frontiera e divieto di ritorno in Italia per 3 anni.
T.M.D. di 19 anni, cittadina senegalese, venerdì mattina è stata quindi portata in aeroporto a Bologna e rimpatriata.
 

Annuncio promozionale

Cesenatico
abusivismo commerciale

Commenti