Degrado al Sacro Cuore, il sindaco: "Cantiere ora libero da vincoli, ripulire tutto"

Avviare al più presto la bonifica e la messa in sicurezza del cantiere del Sacro Cuore: a chiederlo sono il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alle Politiche di qualificazione urbana Orazio Moretti

Avviare al più presto la bonifica e la messa in sicurezza del cantiere del Sacro Cuore: a chiederlo sono il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alle Politiche di qualificazione urbana Orazio Moretti, che giovedì mattina hanno inviato una richiesta ufficiale in tale senso alla Compagnia del Sacro Cuore.

I cinque anni di stop, dovuti al sequestro disposto dalla magistratura, hanno reso critica la situazione: prolungati disagi alla viabilità circostante mentre all’interno dell’area ci sono condizioni di degrado ambientale ormai insostenibili. Nel corso del tempo, in più occasioni, i residenti della zona e il quartiere Cesuola hanno segnalato il malessere e gli inconvenienti scaturiti da questo quadro. L’occasione più recente è stata l’assemblea svoltasi lunedì scorso.

“Ma – rilevano Sindaco e Assessore - se in questi anni c’era un sequestro disposto dalla magistratura a impedire qualsiasi intervento, dalla fine dello scorso anno questi ostacoli sono stati eliminati dalla sentenza del tribunale di Forlì che consentirebbe ai titolari dei permessi di costruire di richiedere il dissequestro del cantiere. Ed è proprio alla luce di ciò che il Sindaco Lucchi e l’Assessore Moretti sollecitano che si rimetta finalmente mano al cantiere, in modo da superare definitivamente i disagi provocati”. La stessa comunicazione è stata trasmessa al presidente del quartiere Cesuola e, per conoscenza, a tutti i consiglieri comunali.



LA VICENDA  – La società “Compagnia del Sacro Cuore srl” è titolare del permesso in deroga n.124 del 13.08.2008, per l’ampliamento dell’edificio scolastico posto fra via Don Minzoni, via Pascoli e via Verdi. L’intervento prevede il completamento del fronte edificato su via Padre Vicinio da Sarsina, la realizzazione di aule e laboratori prospettanti le vie Verdi e Pascoli ed inoltre comprende la realizzazione di due piani interrati, con circa 320 parcheggi fra privati e pubblici. Il sequestro preventivo dell’area da parte della magistratura, avvenuto nel 2009, ha comportato la obbligatoria sospensione dei lavori, quando erano stati ormai conclusi gli scavi ed erano avviate alcune parti strutturali ai margini dell’area, funzionali alla realizzazione dei 2 piani interrati di parcheggi.

L’interruzione dei lavori, protrattasi per oltre cinque anni, ha provocato notevoli difficoltà alla viabilità, alla sicurezza e, a lungo andare, anche una situazione di disagio ambientale. Ricorda il Comune: “Questa somma di disagi, che i cesenati hanno subìto adattandovisi, ma a fatica, sono stati spesso oggetto di segnalazioni - da parte di cittadini residenti a ridosso dell’intervento, ma anche di tanti altri – rispetto alle quali l’Amministrazione Comunale, fino ad ora, non ha potuto dare risposta, poiché, con il cantiere sequestrato, non era possibile alcun tipo di intervento. In seguito alla sentenza 84/14 emessa lo scorso anno dal Tribunale di Forlì, ci risulta però possibile, per i titolari del permesso di costruire, richiedere il dissequestro del cantiere”.

Il 2 marzo scorso, la proprietà ha presentato una nuova richiesta di Permesso di Costruire in Variante Sostanziale al precedente progetto, di cui gli uffici tecnici comunali, il 13 marzo, hanno sospeso l’istruttoria, in attesa di integrazioni, oltre che di chiarimenti sul dissequestro dell’area. a seguito delle notizie di conclusione della vicenda giudiziaria (ed anche considerando la discussione pubblica sul tema parcheggi e su una eventuale ripresa dei lavori), più cittadini sono tornati a sollecitare l’Amministrazione Comunale, richiedendo un intervento sulla sicurezza del cantiere, su quella stradale ed anche su quella ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento