Dalla scuola dell'infanzia alla nonnina centenaria, il viaggio della "letterina del sorriso"

Una mamma racconta la bella iniziativa: "Le hanno chiamate 'lettere del sorriso' perché hanno il potere di regalare un attimo di serenità alle persone che soffrono"

"Sono mamma di due bambini che frequentano la scuola dell’infanzia di Ronta e faccio parte del gruppo Facebook 'Calligrafia and handlettering Italia', nato per condividere la passione per la calligrafia e per diffondere la cultura dello 'scritto a mano'. Comincia così la lettera di una mamma che segnala una bella iniziativa che vede protagonista la scuola dell'Infanzia di Ronta, a Cesena.

"Per il secondo anno consecutivo questo gruppo, di cui faccio parte come appassionata di calligrafia, ha aderito all’iniziativa benefica natalizia proposta dall’Associazione Veronica Sacchi di Milano. Un’iniziativa che consiste nello scrivere o disegnare rigorosamente a mano delle letterine che vengono poi distribuiti, con l’aiuto dei volontari “dal naso rosso”, nei reparti ospedalieri e nelle strutture che ospitano pazienti costretti, spesso per gravi motivi di salute, a stare lontano dalla propria casa e dai propri affetti. Le letterine quindi sono destinate a persone anziane, persone che affrontano chemio e vivono giorno per giorno. Ma anche a bambini, ai loro genitori ai quali anche il più piccolo sostegno può donare tanta forza".

letterine 2-2-2

Spiega la mamma: "Le hanno chiamate 'lettere del sorriso' perché hanno il potere di regalare un attimo di serenità alle persone che soffrono.  Ho pensato di proporre l’iniziativa ai maestri della scuola dell’infanzia di Ronta, certa che l’avrebbero accolta con entusiasmo. E così è stato.  Hanno scritto e disegnato insieme ai bimbi della scuola più di quaranta letterine. Hanno spiegato ai giovanissimi artisti l’importanza di regalare un sorriso alle persone che soffrono. Si tratta di bambini dai 3 ai 5 anni, piccoli si potrebbe pensare, per capire una cosa così grande. Eppure nei loro occhi si è accesa una luce e nelle loro bocche un sorriso appena hanno capito che potevano aiutare qualcuno. I bambini sono magici, hanno un cuore grande, sono piccoli ma capaci di grandi sentimenti che regalano senza vergogna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scuola dell'Infanzia di Ronta è stata protagonista di un aneddoto commovente. "Una delle letterine dei nostri bimbi infatti è stata recapitata ad una signora centenaria. Il ragazzo ha raccontato che grande emozione è stata vedere la gioia della vecchina mentre apriva il disegno fatto da un bimbo di cinque anni. Due generazioni lontanissime si sono incontrate in questa lettera fatta a mano in un’epoca in cui la scrittura è prevalentemente digitalizzata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • Milleproroghe per turismo e commercio: gli slittamenti previsti dal provvedimento regionale

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento