Parcheggi, camminamenti e nuove tombe al Cimitero di San Giovanni in Compito

L'accesso diventa quindi possibile sia dai diversi ingressi lungo la via San Giovanni che, tramite un unico corridoio centrale, dal nuovo parcheggio a lato

Lavori in dirittura d'arrivo per il cimitero di San Giovanni in Compito a Savignano: giunge infatti al termine l'intervento di ampliamento e riqualificazione della struttura annessa alla parrocchia, che vede ora raddoppiate le aree disponibili con la realizzazione di un secondo blocco di tombe speculare a quello realizzato nel 2006. A San Giovanni saranno quindi disponibili a breve quattro nuove tombe di famiglia, cinquanta loculi disposti su due colombari, trentacinque ossari e 32 nuovi spazi per l'inumazione.

L'intervento però non si limita al solo edificio: 1.200 metri quadrati di area circostante sono stati infatti riqualificati a servizio dell'utenza. Un nuovo parcheggio con ventidue posti auto permette di raggiungere più agilmente il complesso, mentre un percorso pedonale dedicato lungo il perimetro dell'edificio garantisce sicurezza a chi si sposta a piedi nell'area. L'accesso diventa quindi possibile sia dai diversi ingressi lungo la via San Giovanni che, tramite un unico corridoio centrale, dal nuovo parcheggio a lato. Un nuovo ingresso, lato mare, diviene anche accesso preferenziale per i feretri.

Gli interventi di pavimentazione, in gres antiscivolo, sono stati progettati per garantire la massima sicurezza e accessibilità anche alla popolazione anziana, così come i vialetti interni da realizzare in ghiaietto lavato, delimitati da cordoli a raso. La piantumazione di nuove alberature completa la riqualificazione esterna, così come le implementazioni all'impianto elettrico per l'illuminazione votiva e le opere di regimentazione delle acque meteoriche.

“Prima un ampliamento negli anni Settanta in direzione nord, poi il nuovo spazio realizzato nel 2006 e ora questo raddoppio – spiega il sindaco Filippo Giovannini - il cimitero di San Giovanni si conferma una struttura necessaria a tutto il territorio, accogliendo le salme provenienti non solo da Savignano ma anche grazie a un accordo intercomunale, dai comuni limitrofi di Longiano e Gatteo, integrando la disponibilità di spazi già presenti nel territorio comunale tra il plesso principale, al confine con San Mauro, e la struttura di Fiumicino-Capanni. Questo intervento fa parte della serie di risposte concrete che stiamo dando alle richieste della città, andando progressivamente a sanare tante necessità emerse negli anni a cui la comunità ci chiede di porre rimedio”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Borello è una polveriera", e all'incontro spunta il sindaco... ma di cartone

    • Cronaca

      Caso Borello, l'ex vicesindaco di Forlì bacchetta Lucchi: "Di razzisti non c'erano, potevi venire"

    • Cronaca

      Casa presa di mira da nomadi: le due donne distraggono tutti e fanno furti in serie

    • Cronaca

      Polizia Municipale, la fotografia del 2016: oltre 40mila multe. Aumentano gli incidenti

    I più letti della settimana

    • Il gigolo "Francy il dolce" si racconta: "E' il sogno di molti uomini, ma le donne che pagano sono poche"

    • Freddo dall'Artico, forte nevicata nell'entroterra: chiuso un lungo tratto di E45

    • Era in preda alla delusione amorosa, scoperto il vandalo che ha seminato distruzione nelle scuole

    • La terra trema con violenza nel Centro Italia: scosse avverite anche a Cesena

    • Auto divorata dalle fiamme, danni anche per le altre parcheggiate vicine

    • E dopo la neve la seconda bufera, quella sull'Anas: sull'E45 pulizia in tilt

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento