Parcheggi, camminamenti e nuove tombe al Cimitero di San Giovanni in Compito

L'accesso diventa quindi possibile sia dai diversi ingressi lungo la via San Giovanni che, tramite un unico corridoio centrale, dal nuovo parcheggio a lato

Lavori in dirittura d'arrivo per il cimitero di San Giovanni in Compito a Savignano: giunge infatti al termine l'intervento di ampliamento e riqualificazione della struttura annessa alla parrocchia, che vede ora raddoppiate le aree disponibili con la realizzazione di un secondo blocco di tombe speculare a quello realizzato nel 2006. A San Giovanni saranno quindi disponibili a breve quattro nuove tombe di famiglia, cinquanta loculi disposti su due colombari, trentacinque ossari e 32 nuovi spazi per l'inumazione.

L'intervento però non si limita al solo edificio: 1.200 metri quadrati di area circostante sono stati infatti riqualificati a servizio dell'utenza. Un nuovo parcheggio con ventidue posti auto permette di raggiungere più agilmente il complesso, mentre un percorso pedonale dedicato lungo il perimetro dell'edificio garantisce sicurezza a chi si sposta a piedi nell'area. L'accesso diventa quindi possibile sia dai diversi ingressi lungo la via San Giovanni che, tramite un unico corridoio centrale, dal nuovo parcheggio a lato. Un nuovo ingresso, lato mare, diviene anche accesso preferenziale per i feretri.

Gli interventi di pavimentazione, in gres antiscivolo, sono stati progettati per garantire la massima sicurezza e accessibilità anche alla popolazione anziana, così come i vialetti interni da realizzare in ghiaietto lavato, delimitati da cordoli a raso. La piantumazione di nuove alberature completa la riqualificazione esterna, così come le implementazioni all'impianto elettrico per l'illuminazione votiva e le opere di regimentazione delle acque meteoriche.

“Prima un ampliamento negli anni Settanta in direzione nord, poi il nuovo spazio realizzato nel 2006 e ora questo raddoppio – spiega il sindaco Filippo Giovannini - il cimitero di San Giovanni si conferma una struttura necessaria a tutto il territorio, accogliendo le salme provenienti non solo da Savignano ma anche grazie a un accordo intercomunale, dai comuni limitrofi di Longiano e Gatteo, integrando la disponibilità di spazi già presenti nel territorio comunale tra il plesso principale, al confine con San Mauro, e la struttura di Fiumicino-Capanni. Questo intervento fa parte della serie di risposte concrete che stiamo dando alle richieste della città, andando progressivamente a sanare tante necessità emerse negli anni a cui la comunità ci chiede di porre rimedio”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    CRC, due terzi dei piccoli azionisti dicono sì all'Opa di Credit Agricole

  • Cronaca

    Maxi-furto di frutta secca in un'azienda, ma i carabinieri li attendono al varco

  • Economia

    La vertenza Technogym approda a Palazzo Albornoz: si apre una linea di dialogo

  • Cronaca

    Trasferta in Trentino per rubare uccelli selvatici: terzetto di romagnoli nei guai

I più letti della settimana

  • Il Giro d'Italia passa a Cesena, come cambia la viabilità: le strade interessate

  • Muore a 15 anni per un male incurabile, famiglia e amici straziati dal dolore

  • Chiodi sul percorso della Nove Colli: tra le vittime anche Ivan Basso

  • Chiama a casa: "Ho avuto un incidente". Ritrovato 34enne disperso sulle colline

  • Falsi dentisti, i Nas stanano quattro odontotecnici: sequestrate due strutture sanitarie

  • Schianto tra un'auto e un'Apecar: grave un anziano, portato al Bufalini con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento