Bagno di Romagna, "Le bollette non arrivano, sanzioni ingiuste ai cittadini". Baccini scrive ad Hera

Il sindaco di Bagno di Romagna scrive ad Hera dopo diverse segnalazioni di cittadini per disagi, pare dovuti al mancato recapito delle bollette

Dopo diverse segnalazioni di disagi patiti dai cittadini riguardo alle bollette, il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini ha deciso di rivolgersi direttamente ad Hera con una lettera. 

"Scrivo la presente dopo vari solleciti anticipati per le vie brevi in merito ad un problema che sta creando seri e concreti disagi alla Comunità che rappresento e che pare addebitabile a disservizi riconducibili alla vostra struttura".

"In particolare, ciò che sta emergendo in questi giorni è che molti cittadini e famiglie stanno ricevendo improvvisamente solleciti di pagamento, addebiti di sanzioni e more, bollette elevatissime, piombature di contatori. Da informazioni ricevute, il caso pare essere riconducibile al mancato recapito delle bollette da parte vostra, senza alcuna responsabilità riconducibile agli utenti del servizio". 

"Se così è, il caso potrà solo che aumentare, creando ingiustamente disagi e danni ai cittadini ed alle famiglie, che non hanno alcuna responsabilità al riguardo e che, pertanto, non è assolutamente giusto che ne subiscano le conseguenze. Per fare un esempio ai fini di una vostra maggior consapevolezza, vi riferisco che una famiglia residente con figli piccoli ha visto improvvisamente sospendersi il servizio per tre giorni, senza che il contatore venisse immediatamente riaperto nonostante la conoscenza anche da parte vostra del problema".

"Vi chiedo - scrive Baccini ad Hera - di intervenire immediatamente per superare nel più breve tempo possibile la situazione che si sta verificando presso la Comunità del Comune di Bagno di Romagna, tenendo i cittadini e le famiglie totalmente esenti da conseguenze a loro non riconducibili. Né d’altra parte può valere la formula che ora sono i cittadini a doversi far parte attiva per risolvere problemi a loro non dovuti, come recarsi allo sportello a Cesena o contattare il numero verde, che peraltro fornisce informazioni parziali e non chiare".

Secondo Baccini è necessario "fin tanto che non abbiate risolto il problema dei recapiti:in primo luogo, sospendere ogni prossima chiusura del servizio, i cui danni dovranno essere addebitati alle società di smistamento delle bollette e non ai cittadini;evitare di addebitare oneri, interessi, sanzioni o more ai cittadini; aprire uno sportello temporaneo presso il Comune di Bagno di Romagna per fornire un servizio immediato ai cittadini e fin tanto che la situazione non sia risolta; fornire ai cittadini tutte le informazioni dettagliate e chiare sulla situazione e sulle procedure da tenere".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Maltempo previsto nel weekend, slitta la StraCesena: c'è più tempo per iscriversi

  • Politica

    Le interviste personali, Lattuca: "Fare una scelta per una Cesena del domani da lasciare ai nostri figli"

  • Cronaca

    In bici sull'Adriatica per raggiungere Ravenna, ma ha l'obbligo di soggiorno: 50enne in manette

  • Politica

    Sostegno all'economia, dal commercio alle startup: ecco cosa vogliono fare i candidati

I più letti della settimana

  • Una fuga di oltre 100 chilometri. L'edizione 2019 della Nove Colli è di Federico Colone

  • Volo di trenta metri nella scarpata e schianto contro un albero: è grave

  • Boato nella notte, assalto al Bancomat: i malviventi fuggono col bottino di oltre 15mila euro

  • Una bella storia di senso civico: l'avvocato perde cellulare e soldi, un migrante li trova e restituisce tutto

  • Un boato per Giuseppe: la festa per l’ultimo arrivato chiude la 49esima Nove Colli

  • Di generazione in generazione l'osteria compie 80 anni, seppe rialzarsi dopo la guerra

Torna su
CesenaToday è in caricamento