"A dicembre termosifoni spenti", davanti alla scuola spunta lo striscione: "Basta disagi"

Lo striscione ha lo scopo di denunciare una situazione divenuta insostenibile", spiega in una nota il responsabile provinciale del Blocco Studentesco 

“A dicembre termosifoni spenti, basta disagi per gli studenti" questo è il testo che si legge sullo striscione affisso dal movimento Blocco Studentesco Forlì-Cesena davanti all'istituto tecnico agrario Garibaldi-Da Vinci di Cesena.

"Lo striscione ha lo scopo di denunciare una situazione divenuta insostenibile - spiega in una nota il responsabile provinciale del Blocco Studentesco Luca Marinelli - L'inefficienza degli impianti di riscaldamento  hanno portato disagi non indifferenti per gli studenti".

"Non è la prima volta che si riscontrano queste problematiche nell'istituto Agrario - aggiunge Marinelli - non si possono aspettare temperature polari per attivare gli impianti e, in caso di malfunzionamenti, la loro rimessa in funzione deve essere una priorità assoluta. È inaccettabile che gli studenti si ritrovino a dover studiare in tali condizioni, che siano costretti a stare in classe con giubbotti e coperte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento