Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il viadotto della Secante visto da vicino: cemento scrostato e strutture arrugginite

Tutto il complesso, inoltre, mostra tracce di umidità e di scorrimento di acque piovane al di là dei normali scoli

 

Lungo oltre un centinaio di metri il viadotto della secante collega le due sponde del fiume Savio all'altezza del ponte ferroviario. Costruito nell'ultimo decennio dello scorso secolo svolge, nell'assetto  viario di Cesena, un'importanza vitale perchè è il punto più trafficato per i collegamenti con il nord Italia e punto di snodo con l'E45 in direzione Roma o Ravenna. Tutti i giorni migliaia di veicoli leggeri e pesanti lo attraversano alleggerendo anche il traffico veicolare interno alla città, svolgendo pertanto la funzione di circonvallazione veloce per collegare le varie parti di Cesena. Il suo aspetto esterno se visto da sopra sul piano di transito si presenta come tutte le strade italiane avvallato e con qualche buca, visionarlo da sotto desta qualche perplessità. Parte del cemento risulta scrostato e staccato tanto da rendere visibili le strutture interne di ferro che si presentano arrugginite e accartocciate. Tutto il complesso, inoltre, mostra tracce di umidità e di scorrimento di acque piovane al di là dei normali scoli. Inoltre un segmento di un pilone di sostegno del piano viario si presenta spostato di qualche grado a sinistra.

Piero Pasini

Potrebbe Interessarti

Torna su
CesenaToday è in caricamento