rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023

Alta tensione per un derby iniziato fin dalla mattina, Manuzzi blindato: l'arrivo 'scortato' dei tifosi del Rimini a Cesena

C'è un clima elettrico fin dalle prime ore del mattino in città. Lo spettacolo del derby Cesena-Rimini è iniziato fin dalle prime ore di domenica. Circa 200 tifosi del Cesena si sono ritrovati in un bar di Savignano lungo la via Emila per 'attendere' il passaggio dei riminesi. Una attesa palpabile per la partita, all'interno dello stadio un gran colpo d'occhio: circa 14mila gli spettatori. Imponente la presenza delle forze dell'ordine all'esterno dello stadio Manuzzi, ma ad essere presidiate da Polizia e Carabinieri anche le principali vie di accesso alla città, in particolare dalla via Emilia.

La cronaca della partita

L'obiettivo ovviamente evitare contatti tra le tifoserie. L'arrivo in massa dei tifosi del Rimini (circa 2000) è stato scortato da Polizia e Carabinieri alla rotonda del Cavalluccio, con i supporter riminesi veicolati verso l'ingresso della Curva Ferrovia. Qualche scaramuccia e petardo lanciato all'ingresso dei biancorossi allo stadio, con uno scambio di reciproci sfottò, in particolare all'altezza del parcheggio del 'Montefiore' riservato in base alle direttive di ordine pubblico ai tifosi del Rimini. Circa 200 gli agenti schierati tra Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale, per garantire un derby in sicurezza. Ci sono anche gli "occhi elettronici" delle nuove telecamere di sorveglianza appena installate al Manuzzi per agevolare le forze dell'ordine.

Scontri tra tifosi lungo la via Cesenatico

Video popolari

Alta tensione per un derby iniziato fin dalla mattina, Manuzzi blindato: l'arrivo 'scortato' dei tifosi del Rimini a Cesena

CesenaToday è in caricamento