Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lieto fine per la maialina vietnamita abbandonata all'ospedale: finalmente trova una casa

 

Un nome ancora non ce l'ha, ma almeno ha di nuovo una casa e soprattutto una famiglia che la vuole adottare. Insomma, una nuova vita per il grosso esemplare femmina di maiale vietnamita che alcuni giorni fa è stato visto più volte scorrazzare nientemeno che nei giardini e nelle aiuole che circondano l'ospedale Bufalini di Cesena. Un'area densamente affollata, con un continuo via vai di gente, di fronte alla quale la scrofa non fuggiva. Dispersa o abbandonata? Difficile dirlo. Certo è che - con così tanto clamore mediatico -  un proprietario – se c'era – si sarebbe fatto vivo. Per questo si propende per l'abbandono, con tutti i rischi connessi nel lasciare libero in un ambiente urbanizzato un animale di circa 70 chili di peso. Rispetto ai maiali nostrani si può parlare di un piccolo suino, ma se si guarda la media del maiale vietnamita, l'esemplare trovato al Bufalini è bello grosso. Dopo qualche giorno sono riusciti a recuperarla una fattoria didattica di Cesena, la 'Terre Giunchi', si è offerta non solo di prenderla in custodia, ma anche di adottarla per inserirla nei percorsi formativi per i bambini. Ed ora ha un appartamento tutto per sé, si fa per dire, in una porcilaia alla periferia di Cesena. Il nome della maialina? Lo deciderà un “contest”, un concorso aperto ai bambini. Lo spiega Enrico Giunchi

Potrebbe Interessarti

Torna su
CesenaToday è in caricamento