rotate-mobile

Latte, per i produttori costi alle stelle. Disperato grido di allarme: "Paghiamo 300mila euro in più solo di gas, deve cambiare qualcosa"

E' un disperato grido di allarme quello lanciato da Renzo Bagnolini, presidente della Centrale del Latte di Cesena, nel corso della presentazione dell'edizione 2022 della Festa del Latte. I costi sono diventati ormai insostenibili per le aziende: "Assistiamo alla crisi più grossa dal dopoguerra ad oggi, siamo colpiti dagli aumenti su 3-4 fronti, la botta finale è stata l'energia elettrica, di questo passo non so come andremo a finire. Se non bastasse in estate si è aggiunta la siccità". Bagnolini ha fatto un esempio emblematico e drammatico del caro-energia che stritola le aziende: "Quest'anno abbiamo pagato 300mila euro in più solo di gas, fate voi i conti di quanto dovremmo aumentare i prezzi, ma noi non vogliamo farlo perché la gente ha sempre meno soldi in tasca, e andrebbe a sciegliere prodotti meno qualitativi. E' un circolo vizioso, e deve succedere qualcosa che cambi questa situazione".

Torna la 'Festa del Latte'

Si parla di

Video popolari

Latte, per i produttori costi alle stelle. Disperato grido di allarme: "Paghiamo 300mila euro in più solo di gas, deve cambiare qualcosa"

CesenaToday è in caricamento