menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley B2, Fenice Sar Thermolutz a mani vuote a Vignola

I ragazzi di coach Casadei - tolto il terzo set - sono sempre stati in partita ed anche nell'ultimo parziale (sotto 16-10), sono riusciti a rimontare sino al 21-23, salvo poi vedere vanificare la rimonta da una doppia decisione arbitrale apparsa quantomai scellerata.

Finisce come la gara di andata la sfida contro i modenesi del Vignola per la Fenice Sar Thermolutz, con i cesenati che raccolgono un solo set e tante recriminazioni, complice anche un arbitraggio sicuramente non all'altezza di un campionato nazionale; i padroni di casa hanno dimostrato di essere una squadra quadrata, che ha attinto a piene mani dal gioco dei suoi centrali (Zacchia in particolare poi ben coadiuvato da Morandi) e dall'opposto Prato (26 punti a fine gara per lui); i ragazzi di coach Casadei - tolto il terzo set - sono sempre stati in partita ed anche nell'ultimo parziale (sotto 16-10), sono riusciti a rimontare sino al 21-23, salvo poi vedere vanificare la rimonta da una doppia decisione arbitrale apparsa quantomai scellerata.

Coach Malservisi rinuncia ad Egidi da subito e ripropone la stessa formazione che all'andata espugnò il Mini Palazzetto - per Casadei stesso starting six della sfida con Sassuolo con Rasi in regia - gli ospiti partono bene e pungono al servizio portandosi in vantaggio di 3 punti (13-10); qui i modenesi ricuciono lo strappo con Zacchia al servizio piazzando un break di 5 punti; è nella fase di contrattacco che manca Cesena, cadendo vittima del muro modenese e commettendo qualche errore di troppo -  nonostante ciò, si vive sul costante equilibrio (23-23) che viene risolto da Prato (25-23). Nel secondo parziale c'è Aldini per Bertacca in campo e nonostante certe decisioni arbitrali affrettate (giallo a Boschetti) i cesenati sono abili a non perdere contatto con gli avversari, arginando bene i posti 4 modenesi e colpendo in contrattacco: Pierini (subentrato a Rasi) giostra bene i suoi, il 22-20 è firmato da Boschetti che funge da viatico all'errore al servizio di Liccardo (25-22).

Nel terzo c'è gara sino a ridosso della seconda sosta tecnica - sul 14-12 per Vignola Bertacca rientra per Boschetti , con i padroni di casa che però piazzano l'allungo decisivo sul servizio di Morandi; Cesena prova a tenersi a galla con Rossi e Mughetti al centro ma Zacchia al centro imperversa e porta i suoi sul 2-1 (25-18). Coach Casadei ripropone la formazione del primo set con Venturini in posto due ma Vignola continua a premere sull'acceleratore (6-3, Prato); è in questo frangente che la coppia arbitrale si fa più marcatamente protagonista (oltre a 3 cartellini saranno 10 le invasioni fischiate agli ospiti!) con un cartellino rosso per proteste a Rasi ed altri interventi apparsi dubbi; entra Aldini per Boschetti sul 13-9 locale e Casadei per Venturini - di fatto la rimonta si compie anche grazie alle buone giocate di Mughetti e di Casadei da posto 2 (21-23) - qui di fatto termina la gara : su azione concitata Bertacca salta a muro su Prato, il secondo arbitro Dallegno fischia un'invasione inesistente ed alla richiesta di spiegazioni dello stesso schiacciatore modenese (in quel momento capitano in campo) ci pensa il primo arbitro Penzo a chiudere la contesa con il secondo cartellino rosso per proteste. Prossimo turno sabato alle 20:30 al Carisport contro Castelfranco di Sotto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento