Solidarietà fa rima con sport: Volley Cesenatico e Avis insieme sotto rete

Due presupposti fondamentali e che trovano nella nascita della collaborazione tra il Volley Cesenatico e l’Avis locale, il naturale coronamento.

L’importanza di condurre una vita sana, attraverso lo sport. L’importanza di aiutare gli altri attraverso le donazioni di sangue. Due presupposti fondamentali e che trovano nella nascita della collaborazione tra il Volley Cesenatico e l’Avis locale, il naturale coronamento. La stretta di mano “sotto rete” tra il presidente del sodalizio sportivo, Massimo Morigi, ed il presidente di Avis Cesenatico, Giancarlo Paganelli, ha portato all’apertura di una campagna di sensibilizzazione sull’importanza di donare sangue, che parte già dalle palestre di volley, facendo perno primariamente sulla necessità di condurre una vita sana – gli sportivi, di fatto, sono i primi portatori di questo valore, e sulla conseguente scelta di aiutare gli altri proprio in virtù di questa condizione “privilegiata”.

“La coesione che abbiamo trovato con Paganelli e Avis – spiega Massimo Morigi – è sicuramente di grandissimo valore: lo sport è da sempre portatore di interessi preziosi, in prima battuta, perché fornisce gli strumenti a chi lo pratica per condurre una vita sana, apprezzando, specie in una disciplina di squadra com’è la pallavolo, l’altruismo e l’aiuto del prossimo. Certi valori è importante che vengano trasmessi sin dalla giovane età ed è quello che stiamo facendo noi. Ci facciamo quindi portatori del messaggio di Avis, verso l’aumento delle donazioni di sangue.”

“Donare è importantissimo – sottolinea Giancarlo Paganelli – ma al contempo, è di grande rilevanza mantenere monitorate le proprie condizioni fisiche, ed è su questo punto che Avis interviene con la propria attività. Un donatore Avis è sottoposto ad esami completi e gratuiti tutti gli anni e ciò non va solo a beneficio di una futura donazione, ma della persona stessa. E’ importante sensibilizzare questo tipo di attenzione, perché vale per tutti. Le persone sane sono potenziali donatrici. Gli sportivi sono persone sane, dunque potenziali donatori.”

Dal canto suo, Avis è presente con il proprio logo sulle maglie delle ragazze della Prima divisione, che divengono dunque una sorta di veicolo di questo messaggio di solidarietà. Avis è inoltre presente sui manifesti che pubblicizzano gli incontri delle squadre della società sportive come partner. ma la collaborazione tra il Volley Cesenatico ed Avis va oltre e vedrà ben presto i primi frutti: mentre si scaldano i motori per quello che sarà un evento senza precedenti durante l’estate e che vuole combinare l’aspetto relativo alla prevenzione sanitaria, con quello prettamente sportivo, con la partecipazione di volti noti dell’uno e dell’altro mondo, si alzerà a breve il sipario sullo spettacolo voluto fortemente dal Volley Cesenatico.

“La leggenda del pallavolista volante”, con un’icona del volley azzurro, Andrea Zorzi, approderà infatti l’8 aprile prossimo (ore 21) al Teatro comunale di Cesenatico, un evento da non perdere sia per i tantissimi appassionati di pallavolo che avranno modo di vedere il mitico Zorro in un’altra veste, ossia quella di attore teatrale, sia perché il ricavato della serata sarà devoluto all’Avis di Cesenatico. I biglietti sono già disponibili nella sede del Volley Cesenatico, al Palapeep. I posti sono limitati, dunque, si invitano gli interessati a rivolgersi per informazioni e prevendite al 347-4451410.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento