menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley B1 femminile, l’Elettromeccanica Angelini cresce ma non basta: ko a Perugia

A livello individuale, top scorer del match è la schiacciatrice Alessia Brumat, autrice di 19 punti (37% in attacco) corredati da un eloquente 62% di positività in ricezione

Una volenterosa Elettromeccanica Angelini Cesena lotta a Perugia, ma esce sconfitta nella seconda trasferta stagionale del campionato di serie B1 per 3-1 (25-22, 21-25, 25-18, 25-22). Primo set della stagione portato a casa, rimane un pizzico di rammarico per l’ultimo parziale in cui Cesena ha messo paura alle padrone di casa solo sul finale, quando il gap era già segnato. La squadra di coach Simoncelli ha mostrato importanti segnali di crescita: buone percentuali in cambiopalla, contrattacco più deciso e organizzato, e per finire un atteggiamento spavaldo nei recuperi e continui ribaltamenti di fronte.

Il primo set è un tira e molla: le padrone di casa provano a scappare, ma Cesena rincorre; Simoncelli ferma il gioco sul 12-7 e Moltrasio e compagne accorciano (12-11). Cesena cresce a muro e in difesa: Polletta sigla il 16-16 con un muro a uno sull’opposta Liguori. Si procede punto a punto, qualche pasticcio sul finale regala il margine sufficiente affinché Perugia chiuda 25-22.

Nel secondo parziale Cesena parte bene innescata da Brumat (4-8); le padrone di casa non ci stanno e si rifanno sotto. Con Grassi al servizio arriva il break più importante dal 18-17 al 18-21; Brumat sale in cattedra: attacca in mezzo al muro (24-21) e chiude alla prima occasione forte in diagonale. Il terzo set vede l’Elettromeccanica Angelini più opaca, sempre a rincorrere (8-5, 16-11): le bianconere calano in ricezione e di conseguenza anche l’attacco si indebolisce; le umbre chiudono senza esitazione 25-18 portandosi sul 2-1 nella conta dei set.

Nell’ultima frazione l’avvio è equilibrato, da subito si giocano azioni lunghe e il libero Calisesi si mette in evidenza con ottime difese. Le padrone di casa allungano e coach Simoncelli ferma il gioco sul 7-4. Il set sembra scivolare via (10-5, 21-14), complice qualche imprecisione, ma una Brumat in stato di grazia guida la rimonta bianconera (21-20). Un muro su Altini sancisce il nuovo break di Perugia, ormai è tardi: al secondo match point Traballi non sbaglia e chiude 25-22.

A livello individuale, top scorer del match è la schiacciatrice Alessia Brumat, autrice di 19 punti (37% in attacco) corredati da un eloquente 62% di positività in ricezione. Ora le cesenati si preparano a ricevere domenica prossima al Carisport Filottrano (ore 17.30, gara a porte chiuse) in un match in cui sarà importante confermare quanto di buono visto finora per guadagnare dei punti preziosi in classifica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento