menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley B maschile, Guido Bronchi nuovo presidente della Fenice Cesena

Succede a Gianluca Casadei, che assume la carica di tecnico in tandem con Rizzo

Guido Bronchi è il nuovo presidente della Fenice Cesena. Ex giocatore e titolare, fra le altre, dell’impresa Bronchi Combustibili, il neo presidente bianconero – attuale consigliere del Volley Club Cesena – succede a Gianluca Casadei che, nel frattempo, ha assunto la carica di allenatore della prima squadra in tandem con Giovanni Rizzo. Giunge così a compimento l’importante operazione di assestamento tecnico-societario intrapresa dalla Fenice nella stagione in corso. Operazione che ha determinato un ampliamento dei quadri dirigenziali (fra l’altro con la nomina di Alessandro Lucchi nelle vesti di direttore sportivo), reso necessario per reggere le ambizioni del sodalizio cesenate, protagonista nel campionato di serie B, ovvero la terza serie del volley maschile nazionale.
 
Maurizio Morganti, presidente di Romagna in Volley – il consorzio di 11 società pallavolistiche di cui la Fenice fa parte – ha accolto con favore la novità: «La nomina di Guido Bronchi, già consigliere del Volley Club, va ad irrobustire il legame tra le due nostre società, creando ulteriormente le basi per un migliore sviluppo del settore maschile, ovvero uno degli obiettivi che ci siamo posti sul medio-lungo periodo».
 
Guido Bronchi, dal canto proprio, ha accettato con entusiasmo la nomina: «Il mio ruolo non vuole essere solo di facciata. C’è un obiettivo di fondo che mi anima e mi stimola, ovvero quello di portare la pallavolo cesenate ai livelli che tradizionalmente ha sempre avuto, distinguendosi come fucina per la crescita di tanti giocatori, arrivati poi a calcare piazze importanti anche a livello internazionale. Il mio lavoro, di concerto con tutto lo staff della Fenice, del Volley Club e di Romagna in Volley, avrà dunque un occhio di riguardo alla crescita dei giovani. Giovani che comunque devono vedere nella prima squadra uno stimolo ed un traguardo ambizioso cui puntare. Proprio per questo, i risultati della nostra ‘ammiraglia’ nel campionato di serie B restano importantissimi».
 
Il neo presidente, alla presenza della squadra e dello staff, ha quindi serrato le fila: «Auspico quindi un grande impegno su entrambi i fronti, ovvero quello giovanile e quello della prima squadra. Poi, sembra scontato, ma voglio ribadirlo: nella vita, come nel lavoro e nello sport, se un singolo non s’impegna e non dà tutto per raggiungere il risultato, tutta la famiglia, tutta l’azienda e tutta la squadra vanno in crisi».
 
Il diesse Alessandro Lucchi ha aggiunto: «La Fenice si sta evolvendo e strutturando dal punto di vista societario. L’obiettivo della salvezza andrà perseguito con la tecnica, ma anche con un approccio che implica valori quali umiltà, educazione, lavoro e rispetto dei compagni. Vogliamo divertirci, lavorando per la pallavolo. Ma, per raggiungere gli obiettivi, serviranno umiltà e spirito di sacrificio».

 
A coach Gianluca Casadei, che si svestirà dai panni di atleta, è toccata la chiosa finale: «Ci aspettano due settimane decisive per l’esito del nostro campionato, ovvero due scontri diretti importantissimi contro Isola della Scala e Porto Viro. Dall’esito di questi due match dipenderà poi l’approccio alla seconda parte della stagione, dove vorremmo lavorare un po’ più in tranquillità per dedicarci anche a programmi tecnici legati ai singoli. La sconfitta di Mantova fa già parte del passato ed è stata assorbita senza conseguenze, anche perché è arrivata al termine di una settimana di grandi cambiamenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento