Viali non si fida del Legnago e avverte il Cesena: "Partita difficile, servirà pazienza"

Sabato alle ore 15 i bianconeri impegnati sul campo della formazione neopromossa

E’ una sfida assai insidiosa quella che attende sabato alle ore 15 il Cesena sul campo del neopromosso Legnago, e nella conferenza stampa della vigilia mister Viali non lo nasconde. “Ogni partita ha le sue difficoltà - ha esordito - ma questa volta non è un luogo comune: dovremo fare una grande prestazione e avere l'atteggiamento giusto. Incontriamo una squadra che ha la terza miglior difesa, è difficile da aprire ed è molto brava a lavorare negli spazi. Hanno pareggiato sette volte, quindi mi aspetto una partita equilibrata, in cui servirà molta pazienza e attenzione per tutti i novanta minuti. Loro hanno la carica tipica della neopromossa, un po' come il Matelica: sono partiti fortissimo e giocano con grande entusiasmo. E' una squadra che sa quello che vuole e noi dovremo essere prontissimi”.

Una partita complessa, contro un avversario difficile da affrontare, ecco perché Viali si aspetta grande dedizione da parte della squadra: “Dovremo aver voglia di fare fatica. Domani servirà tanto dinamismo in tutti i reparti: dovremo essere molto elastici per spostarci bene in tutte le zone del campo. Ci sarà il ritmo alto e mi aspetto anche grandi cambi di fronte: noi dovremo essere bravi a restare in partita e adattarci, altrimenti soffriremo tanto. Bisognerà essere molto veloci soprattutto di testa: è una partita da vivere così. Il Legnago è molto organizzato e intenso: prendono pochi gol perché non mollano mai e sono bravi nell'uno contro uno. Difficilmente si trovano smarcamenti semplici: alla fine i duelli faranno la differenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento