Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Turnover robusto e inizio molle, passo falso del Cesena in casa della Fermana

Arriva a sorpresa un passo falso del Cesena, che sul campo della Fermana cede per 2-1. Non basta il primo gol in bianconero di Sorrentino

Arriva a sorpresa un passo falso del Cesena, che sul campo della Fermana cede per 2-1. Sconfitta giusta per gli uomini di Viali, che pagano un approccio troppo superficiale in un campo non semplice, contro una squadra molto solida in fase difensiva e sempre pericolosa in ripartenza. Le tante gare in questo mese hanno spinto Viali a un importante turnover, e questo ha inciso non poco sulla gara, che i bianconeri mai hanno dato impressione di poter controllare.  Dopo la doppietta di D’Anna nella prima metà di gioco, a nulla serve la prima rete con la maglia del Cesena di Sorrentino, anche a causa dell’ingenua espulsione di Zecca, che nel giro di due minuti simula in area marchigiana e commette poi fallo tattico. La reazione è attesa domenica pomeriggio, quando al “Manuzzi” farà visita la Vis Pesaro.

Viali: "Giusto fare turnover, mi fido di tutti"

La cronaca

Mister Viali, visti i tanti impegni ravvicinati della squadra nelle prossime settimane, cambia molto rispetto alla trasferta di Padova: in difesa si rivede Maddaloni, a fargli posto è Ricci. In mezzo, Capellini e Petermann fanno rifiatare Collocolo e Di Gennaro, mentre in attacco chance per Borello al posto di Zecca. Rientra regolarmente tra i titolari Giulio Favale, con Zappella in panchina e Longo sulla fascia destra. 

Al terzo minuto la prima occasione del match, per i padroni di casa: Cognigni semina Maddaloni e calcia, beccando il palo a Nardi battuto. La forte aggressività della Fermana impedisce ai romagnoli di creare azioni pericolose. Intorno al ventesimo minuto comincia a prendere in mano l’incontro il Cesena, costringendo più volte la retroguardia marchigiana a rifugiarsi in corner. La prima conclusione dei bianconeri arriva al 25’, con Borello che da fuori area col sinistro spedisce il pallone tra le braccia di Ginestra. Due minuti più tardi Bortolussi sterza su Scrosta e fa partire il destro in area, alzando troppo però il pallone. Russini alla mezz’ora ci prova su punizione, mandando però alle stelle a pochi passi dal vertice sinistro dell’area di rigore. Nel miglior momento del Cesena, passano in vantaggio i marchigiani al 35’ con D’Anna, che sfrutta un bel cross dalla sinistra di Neglia e di testa fa 1-0, libero di colpire tra i difensori bianconeri. Al 40’ punizione fotocopia di Russini rispetto a quella di dieci minuti prima, sia per traiettoria che per posizione. Tre minuti più tardi Maddaloni esce per infortunio, venendo sostituito da Ricci. All’ultimo secondo dei due minuti di recupero arriva il raddoppio della Fermana ancora con D’Anna: il numero 23, servito involontariamente da Cognigni che tocca il pallone dopo una conclusione al volo di Grossi, esplode il mancino e raddoppia.

Si rientra in campo con due cambi tra le file dei romagnoli: Zecca e Sorrentino prendono il posto di Capellini e Borello. In immediato avvio di ripresa sfiora il tris la formazione marchigiana con Mosti, che col destro in area da posizione defilata sfiora il palo alla destra di Nardi. Dentro anche Di Gennaro al 56’, al posto di Steffè. Da posizione difficile, l’ex Mordini cerca la porta su punizione, costringendo Nardi a rifugiarsi in angolo. Prova il tutto per tutto Viali, inserendo Nanni per Longo. Al minuto 77 riapre la partita Lorenzo Sorrentino, che trova il primo gol con la nuova maglia di testa, su cross di Ciofi. Clamorosa ingenuità di Zecca, che dopo essersi fatto ammonire per simulazione all’82’, commette due minuti più tardi fallo tattico su Grbac, lasciando i suoi compagni in 10. Nel recupero di cinque minuti, viene annullata la rete del pareggio a Nanni, per un fuorigioco dopo un rimpallo che lo aveva favorito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turnover robusto e inizio molle, passo falso del Cesena in casa della Fermana

CesenaToday è in caricamento