Martedì, 27 Luglio 2021
Sport

Tigers, Palazzi: "Cerchiamo un aiuto da parte di Cesena e dei cesenati. Vogliamo giocatori del territorio"

"Vogliamo continuare a radicarci su Cesena, non abbiamo novità in cantiere, però siamo più che felici se qualcuno si vuole avvicinare"

Una stagione tra alti e bassi la 2020/21 dei Tigers, che in seguito al settimo posto nel girone A di serie B, hanno disputato i quarti di finale dei playoff, perdendo 3-0 la serie contro la superiore Agrigento. Dopo una riunione interna tenutasi martedì pomeriggio, il direttore generale delle "tigri" Stefano Palazzi tratta il fa il punto su dinamiche sportive e societarie.

Palazzi, come giudica la vostra stagione rispetto alle aspettative iniziali?

"Una stagione difficile sotto tanti punti di vista, alla fine abbiamo ottenuto i risultati che credevamo di poter raggiungere, i playoff li abbiamo fatti. L'abbiamo un po' rimediata in corso, però alla fine non è andata male. E' stato peggio tutto quello che è girato attorno, come puoi immaginare... la mancanza di pubblico, il fatto di non aver potuto continuare una fidelizzazione del territorio attraverso molti sponsor, attraverso un lavoro che stiamo di fatto sviluppando adesso".

Cosa avete trattato nella riunione interna di maertedì pomeriggio?

"Abbiamo dato la linee guida di quest'anno, diviso i ruoli di ciascuno e si è partiti con un'operatività per l'attuale stagione".

Il bilancio come si è chiuso?

"Ancora non lo abbiamo chiuso, quindi non posso dare i numeri precisi".

Ci sono delle novità all'orizzonte per quanto riguarda la società?

"Noi abbiamo dichiarato di essere aperti a qualsiasi persona si voglia avvicinare al nostro mondo, vogliamo continuare a radicarci su Cesena, non abbiamo novità in cantiere, però siamo più che felici se qualcuno si vuole avvicinare. Tutto questo lo stiamo facendo supportati da un ottimo marketing, che in maniera professionale ha cominciato a muoversi sul territorio. Abbiamo già cominiciato a sondare l'Amministrazione per quanto riguarda il futuro degli impianti, sia le varie associazioni di categoria che figure professionali e imprenditoriali della zona: l'idea è quella di avvicinare il mondo di Cesena al nostro mondo, cosa che purtroppo abbiamo dovuto rallentare per via della pandemia e di tutto quello che è successo nell'ultimo anno e mezzo".

Il budget per la prossima stagione sarà lo stesso della precedente annata?

"Stiamo attenti al budget, perché speriamo di poter contare sulla vendita dei biglietti e sulla possibilità di aprire il botteghino la prossima stagione. Non possiamo fare dei passi più lunghi della gambe, stiamo attenti perché purtroppo è una cara minestra. Chiaramente cerchiamo aiuto da parte di Cesena e dei cesenati, ma dovendola gestire in maniera personale stiamo attenti. Però non credo che ci discosteremo dal budget di anno scorso".

Per far partire la campagna abbonamenti, che percetuale di apertura al pubblico volete?

"Non lo sappiamo, noi più ci aprono e più siamo contenti. In questo momento stanno rimbalzano un sacco di voci, c'è chi parla del 20, 25, chi del 30%... per me ora è tutto molto aleatorio. Chiaro che più apertura potrà esserci, più saremo contenti di poter accogliere persone al Carisport".

Cosa vorreste aggiungere tramite il mercato per il prossimo anno, che è mancato questa stagione?

"Per il mercato abbiamo pensato di rivolgerci a ragazzi e giocatori più vicini alla zona rispetto a quello che è successo in passato, sia per un'ottica di risparmio riguardo agli appartamenti e agli immobili da dedicare ai ragazzi, sia perché hai comunque una base locale, in senso ampio. Vuol dire un raggio di 25-30 km, però cercando di avvicinare alla nostra città di ragazzi che stanno non troppo distanti. A questi ovviamente aggiungendo qualche pedina importante che stiamo già valutando".

Quindi giocatori per la maggior parte romagnoli.

"Per la maggior parte non credo, non so se riusciremo, ma ci proviamo. Questo è un intento importante della società, proprio per dare un'identificazione anche di chi gioca, con il nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tigers, Palazzi: "Cerchiamo un aiuto da parte di Cesena e dei cesenati. Vogliamo giocatori del territorio"

CesenaToday è in caricamento