Superbike, in attesa di conoscere il suo futuro Savadori torna in pista per i test in Portogallo

Restano quattro appuntamenti in calendario e questo è un momento cruciale per cercare di garantirsi una sella per il prossimo anno

In attesa di conoscere cosa ne sarà del suo futuro, Lorenzo Savadori si appresta a riprendere per mano la sua Aprilia RSV4 1000 dopo il round di Misano di inizio luglio. Il cesenate sarà impegnato per una sessione di test all’Autodromo Internacional do Algarve, dove cercherà di migliorare il più possibile in vista dell’ultima parte di stagione. Restano quattro appuntamenti in calendario e questo è un momento cruciale per cercare di garantirsi una sella per il prossimo anno.

Shaun Muir, proprietario del team Milwaukee, incontrerà a breve Romano Albesiano, Aprilia Racing Manager, per definire il futuro della casa di Noale nel mondiale delle derivate di serie. Muir ha liberato sia Savadori che Eugene Laverty: il cesenate non ha nascosto di trovarsi bene con il team veneto, ma ovviamente si starà guardando attorno. La sua priorità è restare nel mondiale Superbike. Ma ora c'è da chiudere una stagione ed i test di Portimao arrivano in un momento buono per il team Milwaukee Aprilia. Laverty è riuscito a portare la RSV4 sul podio negli ultimi due round (Laguna Seca in Gara 2 e Misano in Gara 2), mentre l'ex campione della Stock 1000 è reduce da buoni piazzamenti nell'ultima parte di stagione. Qualche messa a punto potrebbe portare entrambi i piloti a lottare per qualcosa in più a settembre e ottobre. La priorità è riuscire a sfruttare la moto col serbatoio pieno e trovare un ritmo da non far scappare i fuggitivi.

Ci sarà molta azione in pista: Kawasaki schiererà il solo leader del campionato Jonathan Rea, reduce da quattro vittorie consecutive dopo il ritiro in Gara 2 a Brno. L’obiettivo è quello di risolvere i problemi restanti sulla ZX-10RR ma anche, e forse è la cosa più importante, sperare che questo bel momento non sia finito con la pausa estiva. Il suo compagno di squadra Tom Sykes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) però sarà costretto a saltare i test di Portimao a causa di un infortunio alla caviglia sinistra procuratosi questo mese. Freschi della spettacolare vittoria alla 8 Ore di Suzuka, Michael van der Mark e Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) affrontano i test con la certezza di continuare con la famiglia Pata Yamaha per un altro anno. È stato un passo che ha confermato quanto siano importanti entrambi per la Casa giapponese e assicurano di voler tirare fuori il massimo dalla R1 nei test ufficiali.

Ancora non ci sono stati annunci da parte del team Aruba.it Racing – Ducati, ma per ora l’obiettivo è quello di concentrarsi esclusivamente sulle restanti otto gare. L’affidabilità è stata un punto debole a Borgo Panigale quest’anno, molte prestazioni sono state altalenanti nei vari tracciati. Ducati, che schiererà Marco Melandri, Chaz Davies e Michael Ruben Rinaldi, vuole risolvere questo problema per restare in lotta per il titolo, piloti o costruttori, da qui al Qatar. In pista anche il team Red Bull Honda World Superbike, che ha programmato già due giorni di test privati prima di quelli ufficiali. All’inizio di questo mese, il manager di Honda WorldSBK Chris Pike aveva individuato alcune aree su cui lavorare, compresi gli aggiornamenti sull’elettronica, un nuovo sistema di scarico ed alcune specifiche del motore. Saranno presenti anche Xavi Fores (Barni Racing Team), Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing) e Jordi Torres (MV Agusta Reparto Corse).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

Torna su
CesenaToday è in caricamento