rotate-mobile
Sport

Superbike, è subito show. Rea vince su Davies. Savadori buon 12esimo

Un risultato senza dubbio positivo, che conferma il talento del giovane romagnolo. Savadori ha preso per mano l'Aprilia solo questa settimana per la due giorni di test collettivi proprio a Phillip Island

Superbike, non può che essere che uno show. Sarà forse anche la magia di Phillip Island, ma il campionato delle derivate di serie è iniziato con i fuochi d'artificio. Ventidue giri tutt'altro che soporiferi; un lotta a lotta continuo che ha premiato alla bandiera a scacchi il numero uno del 2015 che porta ben stampato sulla carena della sua Kawasaki: Jonathan Rea. Il trentesimo successivo del nord-irlandese è arrivato per un battito di ciglia sul gallese della Ducati Chaz Davies, beffato per appena 63 millesimi. A completare il podio la Honda di un ottimo Michael Van Der Mark, davanti per un pugno di decimi all'altra Ducati di Davide Giugliano. Ha deluso il poleman Tom Sykes, crollato al quinto posto ad oltre tre secondi dal compagno di squadra dopo aver tenuto testa al plotone fino al settimo giro. L'inglese ha vinto al fotofinish il duello con la Yamaha di Sylvain Guintoli.

A completare la top ten la sorprendente Mv Agusta di Leon Camier, la Bmw Althea di Jordi Torres, la Honda di Nicky Hayden (nel finale ha accusato il calo di prestazioni delle sue Pirelli) e la Bmw del team Milwaukee di Joshua Brookes. Incoraggiante il debutto di Lorenzo Savadori: il cesenate ha portato l'Aprilia del team IodaRacing al dodicesimo posto con un ritardo di 24" dal leader di gara. Dopo una buona partenza dalla terza fila, il campione del mondo classe Superstock 1000 ha accusato un degrado delle gomme, che l'ha relegato nelle posizioni di rincalzo.

Un risultato senza dubbio positivo, che conferma il talento del giovane romagnolo. Savadori ha preso per mano l'Aprilia solo questa settimana per la due giorni di test collettivi proprio a Phillip Island, dopo un inverno passato lontano dalle piste e senza certezze sul 2016. Savadori, consapevole di non esser al 100% anche dal punto di pista fisico ("i muscoli si fanno in pista") non ha strafatto; sa che ci vorranno tanti chilometri per capire il comportamento della quattro cilindri di Noale due volte campione del mondo con Max Biaggi. Ritirato per dopo tre giri il compagno di squadra Alex De Angelis. Domenica si replica, con Gara 2 alle 5 ore italiana (diretta su Italia 1). Non c'è dubbio, sarà spettacolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbike, è subito show. Rea vince su Davies. Savadori buon 12esimo

CesenaToday è in caricamento