Superbike a Portimao, Savadori sesto in Gara 2: "Ho trovato il ritmo nel finale"

Il cesenate dell'Aprilia del team Milwaukee ha chiuso Gara 2 del Gran Premio del Portagallo, quart'ultimo appuntamento del mondiale Superbike, a 19 secondi dal mastino della Kawasaki

Lorenzo Savadori sesto in un'altra domenica di forza di Jonathan Rea. Il cesenate dell'Aprilia del team Milwaukee ha chiuso Gara 2 del Gran Premio del Portagallo, quart'ultimo appuntamento del mondiale Superbike, a 19 secondi dal mastino della Kawasaki. "C'è una grande differenza tra il giro secco e la distanza di gara - commenta Savadori - In Gara 2 ho avuto sensazioni peggiori rispetto a Gara 1, lottando con la posteriore.  Ho perso molto tempo all'inizio, ma da metà gara il mio passo era abbastanza consistente e avrei potuto raggiungere il quarto posto. Non abbiamo fatto molti grandi cambiamenti tra le due gare, ma sicuramente abbiamo visto un miglioramento del ritmo". Lunedì ci sarà un test: "Sarà molto importante per noi e abbiamo molte nuove idee da provare prima di partire per il finale della stagione"

La manche domenicale ha riservato poche emozioni, tutte concentrate ad inizio gara. Al pronti via Rea è risalito fin da subito in terza posizione, liberandosi in poche curve di Eugene Laverty e Leon Camier. Da lì è partita la fuga verso la vittoria, mentre nelle retrovie Chaz Davies, secondo, è scivolato a tre giri dalla fine. Hanno ringraziato Michael Van Der Mark (Yamaha), secondo davanti ad un Marco Melandri ancora in difficoltà. Ancora sfortunato Camier, tradito dal motore della sua Mv. Quarto Laverty davanti allo spagnolo Jordi Torres e a Savadori. Il mondiale Superbike torna in pista a fine mese per il terz'ultimo appuntamento, il Gran Premio di Francia a Magny Cours. Per Rea si avvicina la terza iride.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento