Sport

Scorribanda rossonera a Cesena. Il Milan depreda il Manuzzi

Un Cesena piccolo piccolo non difende il Manuzzi dalle scorribande rosso nere che depredano la Romagna di tre punti. Schiacciati sempre più a fondo classifica gli undici bianconeri poco o nulla hanno potuto contro il Milan

Un Cesena piccolo piccolo non difende il Manuzzi dalle scorribande rosso nere che depredano la Romagna di tre punti. Schiacciati sempre più a fondo classifica, gli undici bianconeri poco o nulla hanno potuto contro il Milan di mister Allegri. Tuttavia sono usciti sconfitti senza gloria e con una prestazione scarsamente incisiva. Complice anche un brutto scherzo del veterano Antonioli. E la B sembra sempre più vicina. Mister Arrigoni non dorme sogni tranquilli.

Cesena-Milan, primo tempo

Primo tempo. Il Cesena lotta contro un diavolo scatenato che, sin dai primi minuti mette alle corde i bianconeri. Gli ospiti si presentano con un tiro di Muntari al 2 minuto da fuori, di poco alto sopra la traversa. Passano appena 2 minuti è sempre il ghanese, ben servito da Abate, a sfiorare il gol su perfetto traversone del compagno di squadra. Il match è di marca rossonera. Ambrosini duetta con Robinho e si ritrova a tu per tu con Antonioli, ma l'estremo difensore respinge di piede. Il gol é nell'aria. Minuto 28, il Milan passa in vantaggio.

Cesena-Milan, secondo tempo



Calcio di punizione dal limite. Thiago Silva calcia violento ma centrale, la conclusione finisce tra le braccia di Antonioli che non trattiene e ancora una volta, Muntari è il primo ad arrivare sul pallone e ribattere in rete. Evidente errore dell'estremo difensore, ancora una volta decisivo in negativo. Il buio del Cesena persiste e, come si é già visto in altre partite, subìto il gol non reagisce e regala campo.
 Passano appena due minuti ed Emanuelson con una galoppata per le vie centrali, taglia in due i bianconeri. Nessuno interviene per fermare la scorribanda e, al limite dell'area, scatena un sinistro che si infila nell' angolino basso. 2 a 0.

La ripresa si apre subito col botto. Perfetto il passaggio di Abate che pesca Robinho in area, con un passaggio filtrante. Il brasiliano è abile a liberarsi del diretto marcatore e calciare con una rasoiata precisa che si insacca in fondo alla rete. Per il Milan è tris. Al 65mo gol per il Cesena. La difesa rossonera respinge corto fuori area, sugli sviluppi di un cross sulla sinistra. Pudil addomestica palla e calcia al volo. Abbiati sembra in ritardo e la sfera gonfia la rete. Primo gol per il uno acquisto.

I bianconeri creano qualcosina in più, ma comunque sono sterili in fase d'attacco. Lunico a non mollare è Iaquinta che, al 78mo, guadagna un calcio di punizione. É lui stesso incaricato alla battuta. La conclusione sfiora l'incrocio dei pali. Capovolgimento di fronte, El Shaarwy come un centometrista vola indisturbato fino all'area di rigore bianconera. Antonioli questa volta si supera e respinge. Il Cesena chiude la partita scaldando le mani ad un attento Abbiati che respinge un bel tiro di Iaquinta servito da Mutu. Valeri, dopo 3 minuti di recupero, manda tutti negli spogliatoi.

Tensione. Clima sempre piú infuocato in casa bianconera. Pessime le decisioni di Arrigoni che lascia in panchina Guana e Ceccarelli. Pesa come un macigno l'errore di Antonioli sul gol di Muntari, e Benaluoane continua ad irritare il popolo bianconero con una prestazione non da massima serie. Ora il Cesena si trova giustamente ultimo, e sembra che il mister non dorma più sogni tranquilli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scorribanda rossonera a Cesena. Il Milan depreda il Manuzzi
CesenaToday è in caricamento