Corsa Campestre, la carica dei 1013: Quazzola e Casolari si impongono fra i seniores

Domenica mattina i Campionati Regionali di Corsa Campestre hanno richiamato al Parco Ippodromo 1013 atleti

l Running 1000 2019 ripete il successo della prima edizione e si conferma come uno degli eventi sportivi più partecipati a Cesena. Domenica mattina i Campionati Regionali di Corsa Campestre hanno richiamato al Parco Ippodromo 1013 atleti provenienti da tutta la regione, un numero di partecipanti analogo a quello dello scorso anno, che hanno affrontato il movimentato tracciato approntato dagli organizzatori dell’Atletica Endas Cesena.

Un percorso durissimo e pieno di insidie tecniche molto apprezzato dai runner che non ha mancato di fare “vittime”: sono stati ben 53 infatti i podisti che hanno abbandonato prima del traguardo, molti dei quali messi a dura prova dai ripetuti passaggi sull’aspra salita posta poco prima della linea d’arrivo. Nella gara più attesa delle 13 in programma, quella sugli 8 chilometri riservata ai seniores uomini, la vittoria è andata per distacco al venticinquenne Italo Quazzola (Casone Noceto) che ha chiuso in 23.50 minuti, staccando di ben 40 secondi il compagno di squadra Pasquale Selvarolo. Terza posizione per il primo dei romagnoli Nicholas De Nicolò della Dinamo Sport di Bellaria.

Nei 6 chilometri femminili la modenese Chiara Casolari (Fratellanza) ha bissato, come da pronostico, il successo dello scorso anno, mentre la seconda piazza è stata appannaggio di Francesca Cocchi (Corradini Rubiera), che ha finito la sua fatica con circa 20 secondi di ritardo rispetto alla vincitrice. Ottimo il ritorno alle competizioni dopo una lunga pausa per la cesenate Valentina Facciani (Corradini) che ha conquistato un brillantissimo terzo posto. Bronzo anche per l’endassino Simone Brunelli, nono ai Campionati Italiani Under 18 dello scorso anno sui 2000 siepi, che ha ceduto il passo soltanto a Riccardo Brighi (Fratellanza)  e Alessio Crociani (Riccione Podismo) che si sono giocati la vittoria fin quasi alla fine.

Ultima annotazione curiosa: ad abbandonare prima della fine della gara non sono stati i più anziani degli iscritti. Marta Billi (Atl.85 Faenza), la decana delle signore con i suoi 76 anni, ha chiuso i 3 chilometri della sua gara in 24.02 minuti, mentre il primo degli ultraottantenni è stato il bolognese Bruno Buonfiglioli (Atl. Castenaso, classe 1939) che ha atteso al traguardo il ravennate Giovanni Sirotti (Atl. Mameli, nato nel 1935).
 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento