Rugby, un grande Cesena sfiora l’impresa

Una partita spettacolare davanti ad una tribuna gremita che ha visto gli ospiti imporsi, ma con un Cesena mai domo che ha tenuto testa fino alla fine alla capolista.

La settima giornata di serie C Elite ha  regalato una domenica di rugby entusiasmante ai tanti sostenitori giunti allo stadio del rugby di Cesena per assistere al match tra i padroni di casa del Cesena Rugby e gli emiliani del Rugby Parma 1931. Una partita spettacolare davanti ad una tribuna gremita che ha visto gli ospiti imporsi, ma con un Cesena mai domo che ha tenuto testa fino alla fine alla capolista.

Il punteggio finale di 35-28 è la conferma che il Cesena Rugby può davvero giocarsela contro ogni squadra del girone e che può senz’altro dire la sua in un campionato come questo, sicuramente di livello superiore rispetto a quelli giocati negli ultimi anni. Per questo ci sono tutte le carte in regola per ribaltare il pronostico di inizio stagione che vedeva la formazione bianconera come l’ultima delle undici squadre iscritte al campionato.

Passando alla cronaca, il Cesena parte intimorito e nei primi dieci minuti subisce il gioco del Parma che schiaccia l’ovale in meta per ben due volte (trasformazioni non realizzate). I padroni di casa non ci stanno a fare da vittime sacrificali e cominciano a guadagnare terreno affacciandosi nella metacampo avversaria. I bianconeri riescono a concretizzare con  un drop del mediano di mischia Cappelli al 15′ e un calcio piazzato dell’apertura Medri al 21′ che permettono al Cesena di accorciare le distanze 10-6.

Nel frattempo la squadra di casa rimane in 14, a causa dell’espulsione temporanea di Farabegoli per antigioco, ma riesce a sopperire  a tale mancanza mantenendo bloccato il punteggio. Al 38′, però, è il Parma a muovere il punteggio con una meta trasformata, ma il Cesena replica immediatamente con una bellissima meta di Catalano che buca la difesa avversaria all’altezza della linea di centrocampo involandosi solitario in meta. Medri non trasforma e il primo tempo si chiude sul punteggio di 17-11 a favore degli ospiti.

Nella ripresa parte ancora meglio il Parma che al 3′ va in meta e con la successiva trasformazione si porta sul 24-11. Due minuti più tardi i gialloblu rimangono in inferiorità numerica per un espulsione temporanea e il Cesena prende coraggio ma non riesce ad approfittarne. Appena ristabilita la parità numerica i bianconeri riaprono di prepotenza la partita andando in meta al 20′ e al 23′ col neoentrato Forgetta e capitan Lucchi. Medri fa uno su due alle trasformazioni e il punteggio va sul 24-23. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La capolista Parma ora ha paura e prova a sfruttare ogni occasione per fare punti: ci riesce al 27′ con un calcio piazzato ma è dal 35′ che fa l’allungo decisivo con una meta non trasformata e un calcio piazzato. Sul 35-23, con una manciata di minuti da giocare, la partita può dirsi conclusa, ma il Cesena vuole onorare il match fino alla fine e allo scadere va in meta con Medri. Meta che porta il punteggio finale sul 35-28 e che regala ai bianconeri due preziosi punti in classifica grazie ai bonus per la quattro mete segnate e alla sconfitta con sette punti di scarto.

Con questa bella prestazione e i due punti conquistati, il Cesena porta a sei le lunghezze di distanza dalla zona retrocessione, quindi dal penultimo posto occupato dal Firenze, e si avvicina alla zona di centroclassifca che ora dista solo tre punti. Ora per i ragazzi di Gardini arrivano tre appuntamenti importanti prima della pausa natalizia, dove la squadra dovrà confermare i passi in avanti fatti e cercare di aumentare il bottino della vittorie. Il prossimo appuntamento è già domenica 2 dicembre per la sfida casalinga contro Siena.

Cesena Rugby – Rugby Parma 1931    28-35

Marcatori:

Primo tempo: 3′ meta Parma (0-5), 8′ meta Parma (0-10), 15′ drop Cappelli (3-10), 21′ cp Medri (6-10), 38′ meta trasformata Parma (6-17), meta Catalano (11-17).

Secondo tempo: 3′ meta trasformata Parma (11-24), 20′ meta Forgetta (16-24), 23′ meta Lucchi trasforma Medri (23-24), 27′ cp Parma (23-27), 35′ meta Parma (23-32), 37′ cp Parma (23-35), meta Medri (28-35)

Formazione Cesena:
15. Fiori, 14. Sirri, 13. Tullio, 12. Roganti, 11. Baldazza, 10. Medri, 9. Cappelli, 8. Giampreti A., 7. Severi, 6. Lucchi, 5. Aleotti, 4. Farabegoli, 3. Casadei, 2. Cantoni A., 1. Catalano.
A disposizione: Forgetta, Angelini, Sgarzi, Bernabini, Passerini, Guidi, Magnani.
Allenatore: Gardini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento