Rugby serie A, il Romagna Rfc non la spunta con l'Avezzano

Nel pomeriggio di domenica il Romagna RFC ha affrontato in trasferta l'insidiosa prova con l'Avezzano Rugby, formazione autrice di numerosi di un ottimo avvio di campionato

Nel pomeriggio di domenica il Romagna RFC ha affrontato in trasferta l’insidiosa prova con l’Avezzano Rugby, formazione autrice di numerosi di un ottimo avvio di campionato. Già dai primi minuti i galletti hanno tentato di far valere la propria superiorità fisica entrando molto decisi negli scontri di gioco e rompendo diversi placcaggi; dal canto loro i padroni di casa hanno cercato di far girare molto la palla senza però trovare spazio a causa di una buona difesa dei romagnoli.

La prima possibilità per segnare è a vantaggio dell’Avezzano che però non riesce a realizzare un calcio di punizione con Thomsen all’8°. È invece il Romagna RFC la squadra che apre le marcature due minuti più tardi grazie all’intuizione di Amato che intercetta un pallone all’altezza dei suoi dieci metri e conclude la volata al centro dei pali. Soldati trasforma per il 7 a 0 parziale. I padroni di casa si rifanno sotto nel punteggio al 23° con Thomsen che al suo secondo tentativo non sbaglia il calcio di punizione che riduce lo svantaggio a 7 a 3.Al 28° Soldati può ristabilire le distanze con un calcio di punizione che porta anche all’espulsione temporanea del flanker abruzzese Rodrigo. Il mediano romagnolo fallisce il tentativo dalla piazzola e il punteggio rimane quindi invariato. L’inferiorità numerica non scoraggia i coriacei padroni di casa che quattro minuti più tardi trovano la strada della meta con una penetrazione di Pallotta, il quale corre per metà campo evitando ogni tentativo di placcaggio da parte degli ospiti. Thomsen trasforma ed allunga sul 10 a 7. L’apertura dell’Avezzano ha poi la possibilità di allungare al 38° ed al 41°, quando tenta per due volte di piazzare un calcio di punizione da metà campo, fallendo però in entrambe le occasioni. Le squadre vanno così al riposo sul punteggio di 10-7 in favore dei padroni di casa.

Al ritorno in campo dopo l’intervallo il Romagna RFC è costretto a difendere all’interno dei propri 22 metri: i galletti tentano in tutti i modi di respingere l’offensiva avversaria ed al 10° arriva anche il cartellino giallo per Hall. Al 12° la pressione dell’Avezzano si concretizza, con la meta del tallonatore Cofini, non trasformata da Thomsen; il vantaggio degli abruzzesi sale sul 15 a 7. La reazione dei romagnoli è repentina, e già al 16° i ragazzi di Urbani accorciano il distacco grazie ad un calcio di punizione che Soldati piazza in mezzo ai pali. I galletti si sono poi buttati in attacco, chiudendo i padroni di casa nella loro metà campo, senza però riuscire a finalizzare il tanto gioco espresso. Neanche i cambi, che hanno fornito forze fresche alla squadra, hanno dato quel qualcosa in più per riuscire a fare girare il risultato di una partita che si è quindi chiusa sul 15 a 10 in favore dell’Avezzano Rugby.

“Siamo dispiaciuti di non aver fatto qualcosa di più”, commenta il team manager Rocco Rotondo, “perché abbiamo la convinzione di essere stati in partita per tutta la durata della gara. Torniamo a casa con un altro punto di bonus che sicuramente è importante dopo questa difficile trasferta e adesso dobbiamo lasciarci alle spalle queste due partite e pensare al match con il Rubano di Domenica prossima”.È un Romagna RFC che paga i piccoli errori, ma che settimana dopo settimana sta riuscendo a costruire un gioco credibile e solido, sul quale sicuramente i tecnici potranno lavorare per ottenere importanti vittorie nelle prossime giornate del Campionato.

Avezzano Rugby–Romagna RFC 15–10 (punti classifica: 4-1, primo tempo: 10-7, mete: 2-1)

Avezzano Rugby: 15.Sisso 14.Pallotta 13.Babbo 12.Mari 11.Sorge 10.Thomsen 9.Fidanza (27° s.t. Porretta) 8.Angeloni 7.Rodrigo 6.Passalacqua 5.Calì 18.Cofini (39° s.t. Taccone) 3.Cacchione 2.Cofini  (41° s.t. Burca) 1.Comperti. A disposizione: 16.Burca 23.Lanciotti 4.Farina 19.Costantini 20.Porretta 21.Guanciale 22.Taccone 17.Di Cintio. Allenatore: Santucci.

Romagna RFC: 15.Gregnanin 14.Amato 13.Luci 12.Cuccari 11.Donati (30° s.t. Galasso) 10.Pasqualini 9.Soldati 8.Marioli 7.Morelli (1° s.t. Cotignoli) 6.Magnani (12° s.t. Maccan) 5.De Gennaro 4.Pias 3.Cossu S. 2.Cossu E. (21° s.t. Molino) 1.Hall. A disposizione: 16.Colavecchia 17.Molino 18.Maccan 19.Cotignoli 20.Cirelli 21.Mattiacci 22.Babbi 23.Galasso. Allenatore: Urbani.

Marcatori:
1° tempo: 8° c.p. n.t. Thomsen (0-0), 10° m. Amato, t. Soldati (0-7), 23° c.p. Thomsen (3-7), 28° c.p. n.t. Soldati (3-7), 32° m. Pallotta, t. Thomsen (10-7), 38° c.p. n.t. Thomsen (10-7), 41° c.p. n.t. Thomsen (10-7).
2° tempo: 12° s.t. m. Cofini, n.t. Thomsen (15-7), 16° s.t. c.p. Soldati (15-10).

Cartellini:
Gialli: 28° p.t. Rodrigo, 10° s.t. Hall.
Rossi: nessuno.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento