Rugby, Scozzatti ripercorre il suo percorso con il Romagna

La difficoltà nel conciliare gli impegni di lavoro con i ritmi serrati della Serie A ha spinto l’argentino a rinunciare per la prossima stagione all’incarico di tecnico del reparto di mischia

Dopo sette stagioni vissute da protagonista, Lucas Scozzatti esce dall’organico della prima squadra del Romagna RFC. La difficoltà nel conciliare gli impegni di lavoro con i ritmi serrati della Serie A ha spinto l’argentino a rinunciare per la prossima stagione all’incarico di tecnico del reparto di mischia, ruolo che ha ricoperto nelle ultime due annate e che ora passerà nelle mani di Fiorenzo Guermandi.

Scozzatti ha vissuto tutte le fasi della scalata della squadra romagnola dalla serie B alla serie A1, prima nelle vesti di giocatore e capitano e poi come membro dello staff tecnico, dando un significativo contributo alla crescita del gruppo sia sotto il profilo tecnico che umano. Prima di approdare nel Romagna nel 2006, anno del debutto assoluto della squadra, Scozzatti ha giocato per due stagioni con il Castel San Pietro in Serie B e per tre stagioni in serie A con il Bologna, mettendo insieme un bagaglio di esperienza che si sarebbe rivelato fondamentale per il giovanissimo gruppo dei galletti: “Quando sono arrivato al Romagna mi sono trovato in una realtà nuova, ancora tutta da costruire”, ricorda l’argentino, “ero tra i giocatori con più esperienza dato che quasi tutta tutti gli altri ragazzi arrivavano dalla serie C. Superato lo shock iniziale però è andata benissimo e abbiamo costruito un bel percorso come squadra, che ci ha portato a raggiungere in pochi anni risultati importanti. Conquistare la promozione in serie A con il Romagna è sicuramente stato uno dei momenti più belli di tutta la mia carriera.”.

Proprio con la finale play off del 2011, che ha decretato la prima storica promozione in A della squadra, Scozzatti ha infatti concluso la sua carriera di giocatore, togliendosi la soddisfazione di segnare un’ultima meta. Nelle cinque annate passate al Romagna sono 41 le mete messe a segno dalla terza linea argentina, che ha collezionato 94 presenze con la maglia dei galletti prima di entrare a far parte dello staff tecnico, conferma ulteriore dello stretto legame con il club romagnolo.

“Il passaggio ad allenatore della mischia è stato abbastanza naturale”, nota Scozzatti, “perché anche negli anni precedenti alternavo questo ruolo all’attività di giocatore. Certo non è stato subito semplice passare dall’essere compagno di squadra ad allenatore, ma conoscendo bene il gruppo mi sono trovato bene e sono stato contento di avere avuto questa possibilità. Mi dispiace molto dover lasciare, ma dato che non posso più dedicare a questo incarico il tempo necessario ho dovuto fare questa scelta, anche per non mettere la squadra in difficoltà.”.

Il passo indietro rispetto alle attività con la prima squadra non significa però l’uscita di scena dal progetto Romagna, anzi Scozzatti conferma il rinnovo del proprio impegno con il settore delle giovanili: “Ho scelto di dare continuità al lavoro fatto in questi anni con le giovanili e nella prossima stagione continuerò ad allenare l’Under 20 del Ravenna. In più resto comunque a disposizione dello staff del Romagna per continuare a collaborare al progetto, al quale credo molto e che voglio continuare a supportare.”.

Scozzatti conclude con un augurio agli ex compagni di squadra in vista della nuova annata sportiva: “Voglio fare un grosso in bocca al lupo ai ragazzi e a tutta la famiglia del Romagna per la prossima stagione. In questi primi due anni in serie A la squadra è cresciuta molto e ha i mezzi per continuare a farlo, anche se non sarà semplice confrontarsi con un campionato di così alto livello in cui bisognerà giocarsi fino in fondo tutte le partite.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento